MONDIALI 2018

Mondiali 2018

Vedi Tutte
Mondiali 2018

La Spagna vola al Mondiale: travolta 3-0 l'Albania

La Spagna vola al Mondiale: travolta 3-0 l'Albania
© AP

Nessun problema per i ragazzi di Lopetegui, che per un paio d'ore lasciano da parte la caotica situazione politica della penisola iberica per imporsi sui balcanici. Biglietto per i Mondiali già in tasca con un turno di anticipo

 Andrea De Pauli

venerdì 6 ottobre 2017 22:58

ALICANTE (SPAGNA) - Missione compiuta per la Spagna, che non si fa distrarre dalla questione catalana e dagli ormai consueti fischi a Gerard Piqué, e supera in scioltezza l’Albania di Christian Panucci. Successo che, complice il deludente pari interno dell’Italia con la Macedonia, regala ai ragazzi di Julen Lopetegui la qualificazione ai Mondiali con una giornata di anticipo. A questo punto, infatti, diventa ininfluente la trasferta in Israele di martedì prossimo.

EMERGENZA - Davanti agli spalti gremiti del Rico Perez, che non risparmia la solita grandinata di fischi al catalano Piqué, Lopetegui si presenta con diverse novità, favorite dalle molte defezioni. Fuori lo squalificato Busquets e gli infortunati Carvajal, Iniesta e Morata, l’erede di Del Bosque si reinventa il suo undici lanciando il debuttante Odriozola della Real Sociedad sulla corsia destra, Saul dell’Atleti davanti alla difesa a puntellare il centrocampo e Rodrigo del Valencia come unico vero referente offensivo. Grande libertà per i vari Thiago, David Silva, Isco e Koke, che abbozzano una versione piuttosto camaleontica del 4-3-3. Panucci risponde con un  5-3-2, in cui si fanno notare gli italiani Berisha, Hysaj, Ajeti, Veseli e Memushaj.

IN SCIOLTEZZA - Partenza gagliarda per gli albanesi, che confezionano la prima occasione della partita con Grezda, che impegna con un diagonale De Gea. Con il passare dei minuti, però, la Spagna finisce per prendere il sopravvento e, dopo aver fallito di un nulla il vantaggio con un colpo di testa di Rodrigo, al 13’, passa con lo stesso attaccante del Valencia, che pescato in area da Isco, si libera della marcatura di Ajeti ed infila Berisha con un improvviso tiro incrociato. Appena superata la metà della prima frazione, poi, arriva il raddoppio di Isco, che realizza al termine di un’azione corale che coinvolge Odriozola, David Silva e Koke. L’Albania prova a reagire, ma la traversa nega il gol a Llullaku. Implacabile, invece, sul cambio di fronte Thiago, che cala il tris con un perfetto colpo di testa. In una ripresa caratterizzata da un cocktail di fischi ed applausi per Piqué, al momento della sostituzione con Nacho, e da un secondo legno colto dall’Albania con il subentrato Sadiku, il risultato non si schioda più dal 3-0. Per una sera, è di nuovo festa grande in Spagna

@andydepauli

 

Articoli correlati

Commenti