Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Italia

Vedi Tutte
Italia

Capello: «Mi hanno offerto la panchina dell'Italia: ho rifiutato»

Capello: «Mi hanno offerto la panchina dell'Italia: ho rifiutato»
© REUTERS

«Nelle nazionali c'è troppo poco tempo per lavorare. Real Madrid? Il problema è Ronaldo che non sta bene»

Sullo stesso argomento

 

giovedì 6 ottobre 2016 14:11

ROMA - Il problema del Real Madrid, reduce tra tre pareggi consecutivi tra Liga e Champions, "è Cristiano Ronaldo che non sta bene". Parola di Fabio Capello intervenuto ai microfoni dell'emittente spagnola Radio Onda Cero. "In questo momento è il problema del Real Madrid - la stoccata dell'ex tecnico del club merengue - E il suo miglior giocatore ma non sta bene fisicamente". L'ex ct di Inghilterra e Russia parla poi della sfida di stasera allo Juventus Stadium tra Italia e Spagna: "La Roja sta cambiando, nuovi giocatori e nuovo sistema di gioco e l'Italia anche ha un nuovo tecnico che sta cercando di immettere nuovi giocatori", aggiunge Capello che poi svela un retroscena: "Mi hanno offerto la panchina della nazionale ma ho detto di no. Dopo l'Inghilterra e la Russia ho visto che un ct ha poco tempo per lavorare con le squadra nazionali. Cosa puoi fare se i giocatori arrivano il lunedì e giocano il giovedì? Non si può fare nulla. L'unica fortuna è quella di avere in nazionale un blocco, come è capitato per la Spagna il Barcellona o il Real Madrid. Lippi ha vinto quando ha potuto lavorare sul gruppo Juventus".

NIENTE RITORNO PER ORA - Nazionale a parte, Capello esclude per il momento un ritorno in panchina: "Mi hanno chiamato in molti, ma finora ho detto di no. Non potrò sempre dire di no, ma in questo momento sto bene così. Sono in pensione, parlo in tv ed è molto più facile che fare l'allenatore".

Articoli correlati

Commenti