MONDIALI 2018

Brasile-Belgio 1-2: Neymar eliminato, Diavoli Rossi in semifinale
© Getty Images
Live
0

Brasile-Belgio 1-2: Neymar eliminato, Diavoli Rossi in semifinale

La nazionale di Martinez, che incontrerà la Francia, vince grazie a un'autorete di Fernandinho e a un gol di De Bruyne. Inutile nella ripresa la rete di Renato Augusto 

KAZAN (Russia) - Non sarà il Maracanazo del '50 e nemmeno il Mineirazo di 4 anni fa. Il Brasile, in Russia, si ferma ai quarti di finale contro il Belgio. Chiamatelo Kazanazo, se vi pare. In semifinale ci va il Belgio, che eguaglia il risultato di Messico '86, quando fu eliminato a un passo dalla finale da una doppietta di Maradona. Nella finale per il 3° posto incontrò la Francia (2-4), oggi penultimo ostacolo verso un sogno chiamato Mondiale. A Kazan decidono un'autorete di Fernandinho e un "golazo" di De Bruyne. Inutile, nella ripresa, la rete di Renato Augusto, la nazionale di Martinez sogna: è diventata una Squadra. E sognare, da Ostenda ad Anversa, passando per Bruges e Bruxelles, non è per nulla proibito. 

Brasile-Belgio 1-2: statistiche e tabellino

CINICO BELGIO - La partita la fa il Brasile, sin dall'inizio, anche se l'assenza di Casemiro si fa sentire subito, perché il filtro a centrocampo è praticamente inesistente. Thiago Silva colpisce il palo da un metro dopo una sponda di Miranda sugli sviluppi di un corner. Paulinho cica un pallone comodo da posizione privilegiata, ma al 13' la Seleçao si trova incredibilmente sotto. Da un calcio d'angolo di Hazard, Fernandinho, dopo un intervento mancato di Kompany, la devia nella propria porta con il braccio. L'1-0 del Belgio non scompone il Brasile, che continua a fare la partita. Courtois deve impegnarsi sulle conclusioni di Coutinho e Marcelo, ma alla mezz'ora incassa anche il raddoppio. Il contropiede del Belgio è da applausi, in particolar modo per l'impostazione di Lukaku, che libera De Bruyne sulla destra: il destro del centrocampista del City, poi, è un piccolo cavoloro e il Belgio è sul 2-0 alla mezz'ora. Il colpo è di quelli tremendi, ma il Brasile non molla. Gabriel Jesus spreca di testa da ottima posizione, Courtois continua a tenere la saracinesca chiusa anche su Coutinho, mentre i Diavoli Rossi rischiano di fare anche il terzo, quando Kompany si inventa un colpo di tacco volante - sugli sviluppi di un angolo - che però non sorprende Alisson.

DENTRO FIRMINO - Tite prova a ribaltare il match con l'ingresso di Firmino al posto di un inconsistente Willian, il migliore nell'ottavo con il Messico. Neymar, nel frattempo, vola in area di rigore e viene graziato da Mazr, che non lo ammonisce per simulazione. L'arbitro serbo, però, concede il penalty al 56' quando Gabriel Jesus salta con un tunnel Vertonghen e poi viene falciato da Kompany. L'italiano Orsato, però, dal Var gli fa cambiare decisione dopo un silent check.

ACCORCIA RENATO AUGUSTO - La giocata da urlo del 9, però, non gli risparmia la sostituzione di Tite al 58': per il ct verdeoro è il momento di Douglas Costa, ma a raccogliere gli applausi è Hazard, in serata di gala. Il 10 belga sfiora il tris lanciato da De Bruyne. Tite capisce che a centrocampo qualcosa non funziona e al 73' Renato Augusto prende il posto di Paulinho. Tre minuti dopo il neoentrato accorcia - di testa - su pennellata di Coutinho, poi spreca all'80' il pallone del possibile 2-2. L'assedio è totale: Neymar chiede inutilmente un altro rigore, poi in pieno recupero (94') fa gridare tutti al gol con un tiro a giro dal limite dell'area. O Ney, però, non fa i conti con Courtois, che vola all'incrocio e gli nega la gioia del supplementare. In semifinale ci va il Belgio di De Bruyne e Hazard: la Francia è avvisata.

Vedi tutte le news di Live

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti