MONDIALI 2018

Messico, il raffreddore preoccupa più del Brasile
© Getty Images
Messico
0

Messico, il raffreddore preoccupa più del Brasile

Giocatori che faticano a respirare, anche il ct Osorio non è al meglio in vista degli ottavi di finale

SAMARA (Russia) - Il Messico è a Samara, dove domani affronterà il Brasile nella sfida valida per gli ottavi di finale di Russia 2018. A preoccupare il ct Juan Carlos Osorio, ex allenatore del San Paolo e quindi conosciuto bene dai brasiliani, più che la Seleçao è l'epidemia di raffreddore con cui sono alle prese alcuni dei suoi giocatori e che ha colpito anche il tecnico, che negli ultimi giorni è stato visto più volte tossire e soffiarsi il naso. "Appena uno migliora, si ammala un altro", è il commento che filtra da ambienti del 'Tricolor'. Tutto è cominciato a Rostov, dove il Messico ha giocato contro la Corea del Sud, e dove a mettere ko i giocatori in maglia verde è stato lo sbalzo di temperatura: molto elevata quella al'aperto, gelida per via dell'aria condizionata quella dell'albergo dove la squadra ha soggiornato. Da quel giorno è cominciata l'epidemia di raffreddore che adesso, più che il Brasile, rischia di mettere ko il Messico.

Vedi tutte le news di Messico

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti