Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Moviola

Vedi Tutte
Moviola

Moviola serie A, gol annullato alla Roma: sembra fuori

Moviola serie A, gol annullato alla Roma: sembra fuori
© ANSA

Sul cross di Rudiger non ci sono certezze. Rizzoli promosso con due dubbi

Sullo stesso argomento

di Edmondo Pinna

lunedì 14 dicembre 2015 09:59

ROMA - Ecco tutti gli episodi da moviola delle gare giocate domenica della 16ª giornata di serie A.

RIZZOLI
NAPOLI-ROMA

Gara abbastanza semplice, soprattutto nel primo tempo. Restano due dubbi: un intervento in sandwich De Rossi-Manolas su Mertens e il gol di De Rossi annullato. In entrambi i casi nessuna certezza.

primo tempo.
3’ - Nainggolan tiene in campo il pallone che non ha superato tutta la linea laterale, sotto gli occhi attenti di Cariolato.
7’ - Rudiger su Higuain: manca un giallo.
8’ - Cross di Hamsik, Callejon è in millimetrico off side (con la testa in avanti) rispetto al tacco di Manolas. Sul cross che segue (a gioco fermo) tocco di braccio di Digne: sarebbe stato rigore.
26’ - Koulibaly non tiene in campo il pallone per pochissimo, arriva l’angolo.
39’ - Infortunio per Cariolato (secondo ko in due anni, la sfortuna si accanisce sui migliori), sostituito dal IV Barbirati.

Secondo tempo
7’ - Digne salta con Callejon, il braccio sinistro è un po’ largo ma non è una gomitata, visto che è fermo, ci sta la punizione.
26’ - Salah tenta un sombrero, Mertens colpisce con il braccio il pallone, ammonizione da regolamento.
34’ - Dubbio il contatto De Rossi-Manolas su Mertens in area di rigore, a toccare il pallone sembra il napoletano, la Roma ha rischiato.
36’ - L’altro dubbio, il gol annullato a De Rossi: certezze non ce ne sono, ci si può solo avvicinare alla verità. Sul cross di Rudiger, il pallone parte dentro, molto probabilmente esce mentre è in volo e poi rientra, Barbirati segnala subito. Non sembrano esserci, invece, azioni fallose di Iturbe su Albiol a centro area al momento del cross.
41’ - Mertens (già ammonito) sbraccia su Florenzi: ha rischiato il secondo giallo.

ORSATO
JUVENTUS-FIORENTINA

Sì, credeteci: mezzo scivolone di Orsato. Che, magari, non farà notizia, vista la forza psicologica che ha anche nelle serate no (e in una gara difficile). Ma nelle piccole (ed in un paio di grandi) cose non è stato preciso tecnicamente. E se concede un giusto rigore il merito è di Damato.

primo tempo
2’ - Chiellini pesta, con il piede sinistro, il sinistro di Bernardeschi (la prova del nove è che quando il viola alza il piede, si alza anche quello del bianconero): c’è il rigore assegnato dall’addizionale Damato.
8’ - Tatarusanu rinvia e colpisce involontariamente Mandzukic - che si era avventato in scivolata - alla testa: l’addizionale Mazzoleni avrebbe dovuto richiamare Orsato e far fermare il gioco. Invece Juve e Fiorentina giocano per altri 30”....
25’ - Borja Valero-Evra (che tocca il pallone) in area bianconera: non c’è fallo.
33’ - Alonso trattiene Dybala, giusto giallo, l’avrebbe meritato anche l’argentino che lo chiede. Finora l’unico che ha avuto il coraggio di applicare il regolamento in materia è stato Valeri (a Vazquez che lo aveva chiesto per Sturaro).

Secondo tempo
6’ - In sei a protestare per il giallo (giusto: piede a martello basso sul piede sinistro di Borja Valero) a Pogba.
8’ - Fallo di Pogba su Tomovic, il francese rischia il secondo giallo per le proteste.
19’ - Tiro di Dybala, ultima deviazione di Rodriguez: era angolo.
23’ - Ilicic subisce fallo da Chiellini, protesta e trova l’ammonizione.
35’ - Buon vantaggio su Mandzukic nell’azione che porta al gol del 2-1.
38’ - Borja Valero graziato due volte: da rigore l’intervento diretto su Mandzukic, senza preoccuparsi del pallone. E ci stava il secondo giallo
 

PASQUA
CHIEVO-ATALANTA 1-0

Follia Cherubin: ok rigore Più che positiva la partita del giovane Pasqua, can B, 5ª partita in serie A della carriera. Calcetto di Hetemaj su Grassi dopo un fallo subito, arriva Raimondi a farsi giustizia, giallo per entrambi. Contatto Cherubin-Castro, il nerazzurro va solo sull’uomo, era punizione dal limite. Altro contatto, Cherubin stavolta con Meggiorini: partono tenendosi entrambi, poi il gialloblù si lascia cadere, giusto non dare rigore. Follia di Cherubin, leggera testata a Paloschi, corretto il rigore (da ripetere, Paletta entra in area prima) e il cartellino rosso. I due si erano allacciati poco prima (ecco il perché delle proteste di Paloschi), episodio al limite. Kurtic applaude l’arbitro dopo un giallo per fallo su Hetemaj, corretto il rosso diretto.

CERVELLERA
EMPOLI-CARPI 3-0

Ok la rete di Maccarone Un solo episodio da moviola nella partita di Cervellera, tornato in campo dopo quasi un mese. E’ regolare il gol di Maccarone, sull’assist di Zielinski è tenuto in gioco da Romagnoli.

VALERI
MILAN-VERONA 1-1

De Jong, finezza sul rosso C’è un episodio da rivedere nella partita di Valeri, che va letto inquadrando l’intera gara dell’arbitro internazionale. Che ha scelto di fischiare poco, prendendosi dei rischi, anche nei contrasti al limite, ma così bisogna interpretare i contatti Alex-Toni nel primo tempo (tiratina di maglia) e Marquez-Bonaventura nella ripresa (una spinta probabilmente molto più televisiva che sostanziale). Il problema: nel secondo episodio, il difensore del Verona allunga le braccia sulla schiena di Bonaventura in maniera evidente, così evidente che poi è difficile giustificare un “non rigore”. Che invece ci stava. Gli altri casi: Mihajlovic parla di due gol annullati, in realtà entrambi arrivano ampiamente a gioco già fermo. Meglio sarebbe stato parlare di due fuorigioco errati, entrambi dall’assistente Lo Cicero: perché Marquez prima e Moras poi tengono in gioco Bacca, anche se siamo ai millimetri. Ok il gol di Bacca: sul passaggio di Luiz Adriano, lo tiene in gioco Moras. Una finezza tecnica il rigore e rosso per fallo di De Jong su Greco: quest’ultimo, infatti, sta per coordinarsi per colpire al volo il pallone quando viene travolto dal rossonero, Romagnoli è a più di cinque metri dal pallone stesso, bravo Valeri a cogliere tutto questo.

Articoli correlati

Commenti