Moviola

Vedi Tutte
Moviola

Moviola Serie A: promosso Banti, regolari i gol di Dzeko e Banega

Moviola Serie A: promosso Banti, regolari i gol di Dzeko e Banega
© AS Roma via Getty Images

In Roma-Inter miracolo di Handanovic, la GLT certifica. Non c’è fallo allo scadere di Fazio su Icardi. Guida, Calvarese, Maresca: a loro sarebbe servito il Var

Sullo stesso argomento

di Edmondo Pinna

lunedì 3 ottobre 2016 09:28

ROMA - Ecco i principali casi da moviola delle sfide della settima giornata di Serie A.

Banti
Roma-Inter (2-1)

Partita molto concreta e positiva per l’internazionale Banti: grande serenità, i giocatori accettano le decisioni, sceglie di “sopportare” le proteste di Strootman e Medel. Non ci sono episodi nelle due aree, è ben assistito dai guardalinee (in particolare Crispo), i due addizionali (Rocchi e Damato) praticamente inoperosi.
Primo tempo
5’ - Tutta regolare l’azione del gol dell’1-0: al momento del passaggio di Bruno Peres, Dzeko è dietro a linea del pallone.
8’ - Miranda trattiene Dzeko, che aveva fatto perno sul corpo: manca il cartellino giallo.
13’ - Icardi serve Candreva e si butta in area, lo tocca sul braccio sinistro DeRossi, l’attaccante fa due passi e poi cade: nulla.
17’ - Dzeko serve Salah che ha il... ginocchio in fuorigioco, buon colpo d’occhio dell’assistente Crispo.
24’ - Santon trattiene Salah: giallo ok.
34’ - Cross di Salah, Santon (in area di rigore) devia con la faccia, non ci sono tocchi con il braccio.
36’ - Ansaldi entra in maniera dura su Perotti da dietro, altra ammonizione.
Secondo tempo
8’ - Cross di Banega dopo l’angolo, Manolas sfiora di testa: attimo di incertezza, poi la squadra arbitrale opta per la rimessa dal fondo: era calcio d’angolo.
19’ - Candreva giù fuori area, affrontato da Juan Jesus: l’ammonizione ci può stare.
27’ - Icardi serve Banega, tenuto in gioco da Juan Jesus, Bruno Peres e Manolas: nessuna ombra sull’1-1.
29’ - Punizione di Florenzi, Jovetic trattiene per la maglia Manolas fiori dall’area: rischio inutile, buon per lui che nessuno veda.
30’ - C’è il fallo di Jovetic che tocca il piede di Bruno Peres per la punizione dalla quale nasce il 2-1.
35’ - Joventic per Banega, come nel primo tempo Crispo super: off side millimetrico.
42’ - Dzeko di testa, Handanovic miracolo: il gol-non gol certifica la prodezza del portiere.
47 - Fazio anticipa Icardi in area, non c’è rigore.

TUTTO SULLA SERIE A - CLASSIFICA SERIE A

Mazzoleni
Empoli-Juventus 0-3

Bellusci e Pjanic, che rischi!
Solito Mazzoleni, sotto la sufficienza: la mezza rissa fra Bellusci (che prende per il collo Pjanic) e Pjanic (che reagisce con la testa) finisce senza provvedimenti, Josè Mauri (già ammonito) che ferma in ripartenza Cuadrado se la cava. Metteteci che lo stesso Mazzoleni fa... fallo su Krunic (fortuito) e fischia una punizione per l’Empoli.... Dybala giù in area, ma è l’argentino a commettere per primo il fallo su Zambelli. Traversa di Khedira, ma era in off side: non visto. Segnalato off side a Dybala: non c’era. Rischia ancora Bellusci a fine partita, screzio con Bonucci.

Rizzoli
Atalanta-Napoli 1-0

Partita perfetta per Rizzoli
Dipendesse dalla partita di oggi, il VAR potrebbe chiudere bottega. Partita pressoché perfetta per Rizzoli, non ci sono episodi incriminati, corretti i sei cartellini gialli (Conti, Gagliardini e Toloi per l’Atalanta, Koulibaly, Milik e Mertens per il Napoli).

Maresca
Bologna-Genoa 0-1

Veloso atterra Destro: da rigore
Premessa: fin qui Maresca aveva fatto davvero bene, primo anno con i gradi della serie A sulle spalle. Ebbene, ha diretto la partita - al di là degli episodi - con la presunzione di chi dice, “il più forte sono io”, con quel protagonismo che - teoricamente - può appartenere ai grandissimi (e non è questo il caso). Maietta spinge Simeone, intervento di mestiere e furbizia, resta il dubbio del rigore. Espulso Juric: proteste plateali una di seguito all’altra. Espulsione di Gastaldello: forse un po’ frettoloso il giallo che scatena la reazione ingiustificata (dito sulle tempie, “ma questo è matto”, detto più volte) pescata dal quarto Tonolini. Manca un rigore al Bologna: Veloso (già ammonito, doveva essere espulso) aggancia nell’incrocio Destro in area. Perin controlla il pallone con le mani fuori area: nulla. Simeone fermato in off sid: era tenuto in gioco da Maietta. Giusto il doppio giallo a Gentiletti, un po’ troppo forzato quello per Dzemaili, che ferma si Ninkovic in ripartenza con un intervento diretto, ma in realtà sembra solo irruento.

Giacomelli
Cagliari-Crotone 2-1

Murru su Rohden, non c’è fallo
Un solo dubbio per Giacomelli, nel primo tempo: non c’è però fallo di Murru su Rohden, che tocca sì il pallone, ma non subisce fallo dal rossoblù (non ci sono contatti). In caso contrario sarebbe stato rigore, visto che eravamo a cavallo dell’area di rigore.

Mariani
Sampdoria-Palermo 1-1

Cionek, braccio involontario
Gara di personalità per Mariani. Rissa per una rimessa laterale (era del Palermo, ultimo tocco di Muriel), protesta Aleesami e di stizza manda via il pallone che va contro Giampaolo. Ok il giallo per Nestorovski dopo il gol, l’esultanza è brutta e provocatoria. Girata di Muriel in area rosanero, Cionek ha le braccia larghe, il pallone colpisce pure la spalla, la distanza ravvicinata risolve i dubbi. Giusto il secondo giallo per Gazzi. Dubbio sul gol della Samp (nei 4’ di recupero). Sul tiro di Bruno Fernandes, c’è Schick in fuorigioco, sembra sulla direttrice pallone-portiere.

Guida
Milan-Sassuolo 4-3

Rigore su Politano, dubbi-Niang
Malissimo Guida, non è una novità, il VAR gli sarebbe servita “on line”, altroché. Corretto annullare il gol di Adjapong: il pallone sbatte per terra e poi su braccio del giocatore, ma è contro lo spirito del gioco segnare una rete con la mano (tutto iniziò col famoso gol di Adriano nel derby). Manca un rigore al Sassuolo, errore pesante: Donnarumma travolge Politano che lo aveva anticipato, il VAR a regime avrebbe aiutato gli arbitri (Irrati avrà segnato tutto), ci stava anche il giallo (più del rosso). Ok il gol di Caerbi: lo tiene in gioco Kucka. Generoso il rigore assegnato al Milan: prima dell’eventuale contatto, Niang commette due falli, tirando la maglia prima a Lirola, poi ad Antei. De Sciglio su Acerbi, come per Niang: se il metro è quello, poteva starci il rigore.

Calvarese
Torino-Fiorentina 2-1

Rossettini-Kalinic, era penalty
Comincia male la partita di Calvarese, anche a lui il VAR (c’erano Di Bello e Doveri) non avrebbe fato male: dopo pochi minuti, infatti, non vede un calcio di rigore netto per un fallo in scivolata di Rossettini su Kalinic, solo le gambe dell’avversario e non il pallone. Sul gol di Iago Falque, la Viola protesta perché il granata si aggiusta il pallone con l’avambraccio destro, dopo aver saltato Salcedo, l’arbitro lo ha considerato movimento congruo, scelta pure condivisibile. Milic-Belotti a tempo scaduto: poco per il rigore.

Articoli correlati

Commenti