Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Moviola

Vedi Tutte
Moviola

Moviola, Massa un pasticcio: Bologna senza un rigore

Moviola, Massa un pasticcio: Bologna senza un rigore

Tutti i casi da moviola della 25ª giornata. Milan-Fiorentina, sul gol di Kalinic l'ombra del fuorigioco

Sullo stesso argomento

di Edmondo Pinna

lunedì 20 febbraio 2017 09:05

ROMA - Ecco tutti i casi da moviola della 25ª giornata di serie A, Roma-Torino, involontario il braccio di Emerson. Sampdoria-Cagliari: gol di Ibarbo buono e il mani di Pavlovic era rigore

MAZZOLENI
BOLOGNA-INTER 0-1
Eder su Dzemaili da penalty

Come ogni maledetta domenica, anche in questa c’è un episodio che macchia la partita di Mazzoleni (ma tanto chi designa gli arbitro lo farà uscire di nuovo domenica prossima): sul punteggio di 0-0,

Eder fa per calciare un pallone arrivato a Dzemaili che ha entrambi i piedi sulla linea dell’area, il nerazzurro trova solo l’avversario, era rigore, con l’arbitro della sezione di Bergamo (la stessa del designatore nominale) vicinissimo. Ok la rete di Gabigol (dietro la linea del pallone). Altro dubbio nel finale, Banega trattiene Dzemaili: rischia.

IRRATI
CHIEVO-NAPOLI 1-3
Spolli sbraccia, rischio rigore

Non bene Irrati, non una novità quest’anno. Manca un rigore al Napoli, poi ci si mette anche l’assistente Vuoto (ancora male, non è nuovo a errori del genere) che gli fa annullare un gol buono di Giaccherini. Sbracciata di Spolli ai danni di Pavoletti, al quale gli viene impedito di raggiungere il pallone crossato da Ghoulam: ci stava il penalty. Ok la rete di Hamsik: è un’incomprensione fra Sorrentino e Gobbi a consentire a Allan, che non fa fallo sul difensore, di fornire l’assist al compagno. Occasione per Inglese sul cross di Meggiorini: off side. Annullato un gol a Giaccherini: sul lancio di Hamsik, è dietro la linea del pallone.

ABBATTISTA
PESCARA-GENOA 5-0
Abbattista, buona la 4ª in A

Nessun problema per il Can B Abbattista, dopo 30’ la partita era già finita, lui è stato bravo a non complicarsi la vita. Giusti i tre cartellini gialli, regolare la rete di Caprari del 2-0, c’è Orban a tenerlo in gioco.

MASSA
SAMPDORIA-CAGLIARI 1-1
Pisacane, off side non punibile

Abbastanza complicato il pomeriggio di Massa, non aiutato dall’assistente Ranghetti. Già il gol del Cagliari ha un’ombra, la squadra sarda effettua la rimessa laterale mangiando più di qualche metro. Rischia Isla quando trattiene in area Skriniar, trattenendolo per la maglietta. Regolare la rete dell’1-1: Quagliarella è dietro la linea del pallone servito da Muriel. Protesta ancora la Samp per un contatto Bruno Alves-Bruno Fernandes, con il blucerchiato che si lascia cadere. E’ invece calcio di rigore il fallo di mano (la destra, larga) di Pavlovic sul colpo di testa di Borriello, che per proteste trova il giallo. E’ un abbaglio il gol annullato ad Ibarbo: al momento del cross verso l’area blucerchiata, in off side c’è Pisacane, ma non interferisce con nessuno, non salta, non fa alcun movimento per andare sul pallone, Viviano esce in maniera errata, un vero abbaglio.

Classifica serie A

TAGLIAVENTO
UDINESE-SASSUOLO 1-2
Acerbi: giocata o tocco fortuito?

Qualcosa da rivedere anche ad Udine, anche se non dispiace la prova di Tagliavento. Cross di Hallfredsson, Danilo addomestica il pallone con un braccio, ci stava la punizione, invece l’azione prosegue. Contatto in area del Sassuolo fra Dell’Orco e De Paul, è il bianconero che sembra cercare l’avversario. Annullato un gol all’Udinese di Thereau per fuorigioco: la posizione è sicuramente di off side al momento del tiro di Fofana, il problema è capire come considerare l’intervento di Acerbi, se una giocata (e il piede un po’ aperto, a cercare il pallone col piatto potrebbe far pensare a questo) o una deviazione fortuita (ed anche questo non si può scartare a priori). Nel primo caso, gol buono, evidentemente Tagliavento deve averla considerata fortuita.

GUIDA
ROMA-TORINO 4-1
Emerson-braccio: involontario

Non ci sono grandi criticità nella partita di Guida, anche se un paio di svarioni fanno pensare ad antichi errori. E’ ben aiutato dai due assistenti, Marzaloni soprattutto e Preti. Ecco gli episodi. Controllo in area di Emerson Palmieri, prima con la coscia sinistra, poi il pallone finisce sul braccio, ovviamente involontario. Fermato Belotti in fuorigioco: non c’era, lo teneva in gioco Juan Jesus. Parlare di errore nell’azione del gol di Salah del 2-0 è un po’ troppo, visto che dal millimetrico fuorigioco dell’egiziano (una punta del piede oltre Barreca) alla rete vera e propria passano una quarantina di secondi. Altro tocco di braccio in area giallorossa, anche questa volta involontario: Fazio salta (abbassando la testa per proteggersi) con De Silvestri, il pallone finisce sul braccio sinistro che è in contatto con l’avversario. Lo stesso pallone finisce sulla schiena di De Silvestri e quindi a Belotti, a quel punto in posizione di fuorigioco. Trattenute reciproche Manolas-Moretti, corretto far proseguire. Lukic trattiene in maniera prolungata e netta Strootman per la maglia, era punizione e giallo, non succede nulla.

VALERI
MILAN-FIORENTINA
Kalinic-gol, l'ombra dell'off side. Gomez, giusto il rosso.

Inizio con qualche errore (ah, gli assistenti!), Valeri è cresciuto chiudendo con due ottime decisioni. Primo tempo 12’ - Occasione per Borja Valero, tutto nasce da un passaggio di Vecino per Chiesa, tenuto in gioco da Paletta. 17’ - Leggerina la punizione dalla quale nasce il primo gol del Milan: Borja Valero appoggia appena una mano su Sosa. Sulla punizione, Kucka che segna è tenuto in gioco da tre viola, l’ultimo è Salcedo. 21’ - Un’ombra sul gol della Fiorentina: sul servizio di Borja Valero, Chiesa è oltre Vagioni e Paletta, in fuorigioco (poi Kalinic è in gioco sul cross). 46’ - Contropiede Milan, fermato Bacca per fuorigioco: non c’era, era in linea con Chiesa.

Secondo tempo 6’ - Molto bravo Valeri sul giallo a Gomez, che mette giù Kalinic al limite dell’area: il giocatori della Fiorentina volevano il cartellino rosso. Una delle prerogative per il fallo su chiara occasione da gol è che ci sia «possesso del pallone». E qui si può solo presumere che ci sarà. 29’ - Altra “perla” di Valeri, l’ammonizione per simulazione a Suso: dalle immagini live sembrava rigore netto, invece Gonzalez non tocca mai Suso, giusto il giallo.

Articoli correlati

Commenti