Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Moviola

Vedi Tutte
Moviola

Moviola serie A: Napoli, ok il rigore su Mertens ma Depaoli era da rosso

Moviola serie A: Napoli, ok il rigore su Mertens ma Depaoli era da rosso
© FOTO MOSCA

Regolare il gol del 2-1 contro il Chievo Verona. Bene Rocchi in Udinese-Lazio

 

lunedì 9 aprile 2018 09:06

ROMA - Ecco tutti gli episodi da moviola della 31ª giornata di serie A

TAGLIAVENTO
TORINO-INTER 1-0

Buona la partita di Tagliavento, in decisa controtendenza rispetto alle ultime, disastrose prestazioni. Ok annullare la rete di Iago Falque, in off side sul cross di Ljajic. Precipitoso il giallo per Belotti (non sembra una sbracciata volontaria su Gagliardini), dubbio contrasto Miranda-Belotti. Fallo su Borja Valero che resta a terra, Tagliavento fischia e va a sincerarsi delle condizioni del giocatore, Brozovic vede il pallone fermo e tira: gol comunque non valido.

CALVARESE
CROTONE-BOLOGNA 1-0

Partita nervosa e scorbutica, Calvarese la risolve da par suo: mette subito a tacere eccessi e proteste con le buone (parlando con i giocatori) o le cattive (sei gialli).

MANGANIELLO
NAPOLI-CHIEVO 2-1

Complicato il pomeriggio per Manganiello: dimentica il rosso (diretto o per doppia ammonizione) perDepaoli sul rigore al Napoli. Rigore che c’è: molto ingenuo il difensore a tenere, sia pure non in maniera vigorosa, Mertens. Il pallone è a distanza di gioco, poteva starci anche il rosso diretto per chiara occasione per Depaoli (già ammonito).

Nessuna azione fallosa di Koulibaly (salta nel suo cilindro) sul cross poi deviato in angolo e che ha portato al 2-1. In precedenza, Leris controlla il pallone: sembra più con la parte alta del petto e della spalla che col braccio.

VALERI
VERONA-CAGLIARI 1-0

Manca sicuramente un giallo per Zuculini quando entra in ritardo su Lykogiannis (costretto a lasciare il campo). Per il resto la squadra arbitrale guidata da Valeri (Aureliano bene al VAR) è brava. E’ da rigore il tocco col braccio sinistro (si sposta verso quel lato) di Pavoletti sul tiro di Fossati. Giusto annullare la rete di Zuculini, è in netto off side Cerci sul colpo di tacco di Fares.

ROCCHI
UDINESE-LAZIO 1-2

Buona partita per la squadra di Rocchi che andrà ai Mondiali (Di Liberatore e Tonolini), lavoro anche per il VAR (Abisso) e per il quarto (Pinzani), che ha dovuto tenere sotto controllo le proteste di Oddo. Proteste - sul gol di Immobile - che non trovano conferme nella realtà: il contatto fra Jankto e Marusic sembra essere ruvido ma spalla contro spalla, il check con il VAR c’è stato (evidentemente quella di Samir non è una giocata) e non ha rilevato nulla di falloso, poi sul tocco di Lulic, Felipe Anderson è in off side non punibile. Testa di Murgia, Danilo davanti a lui prende il pallone probabilmente con la faccia prima che col braccio destro: non essendoci immagini chiare, il VAR è rimasto silente.

PAIRETTO
MILAN-SASSUOLO 1-1

Sotto gli occhi di Rizzoli (designatore), Stefani (vicedesignatore) e Contini (ex assistente, ora osservatore), Pairetto dimostra, pur in una partita non difficile, d’essere non il top. si perde un fallo netto di Peluso, fischia un fallo che non si capisce in attacco al Milan. Nell’occasione Bonucci s’arrabbia, prende il giallo e non contento si rivolge probabilmente verso la panchina (e dunque anche la postazione del Quarto uomo, Saia) con un labiale non difficile da interpretare («figlio di...»). E’ regolare la rete di Politano: in gioco (c’è Musacchio) sul lancio di Mazzitelli, controlla il pallone con il petto. Peluso non guarda mai il pallone ma si concentra su Bonucci e lo affronta con il gomito ad altezza faccia, colpendolo: ci stava - oltre la punizione - anche almeno il giallo. Rischia moltissimo Bonucci: le sue proteste iniziali erano giustificate (fallo in attacco di chi? Rodriguez salta da solo, poi Mazzitelli gli si infila sotto), poi si gira e proferisce qualcosa di non riferibile. Il quarto Saia (pure che non era rivolto a lui) non ha sentito? Non poteva sentire? O non ha voluto sentire? Certo è che Bonucci ha rischiato il rosso diretto.

Classifica serie A

Tutto sulla Serie A

Articoli correlati

Commenti