Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Primavera

Vedi Tutte
Primavera

Juventus, Leandro Fernandes si scusa e contrattacca: «Insulti razzisti»

Juventus, Leandro Fernandes si scusa e contrattacca: «Insulti razzisti»
© Juventus FC via Getty Images

Il talento della Primavera bianconera dopo il brutto gesto in occasione del derby: «Non volevo offendere il pubblico e i tifosi del Torino». La società lo ha multato

 

domenica 18 febbraio 2018 12:27

TORINO - Chiede scusa Leandro Fernandes, il calciatore della Juventus Primavera che ieri alla fine del derby di categoria ha alzato il dito medio verso la curva granata ma contrattacca spiegando di essere stato bersaglio di insulti razzisti. "Mi scuso per il mio gesto - scrive sul suo profilo Instagram il calciatore di origini angolane e di passaporto olandese - non volevo offendere il pubblico e tanto meno i tifosi del Torino. È stato un gesto di reazione agli insulti razzisti e alle offese contro mia madre che alcune persone mi hanno rivolto per tutta la partita. Ho sbagliato - prosegue Leandro Fernandes - e devo imparare per il futuro a controllarmi anche se a volte è difficile restare passivi e bisogna comunque combattere il razzismo insieme". La Juventus ha comunque deciso di multare il giovane calciatore.

Esultanza con il dito medio: bufera in Torino-Juve Primavera

Articoli correlati

Commenti