Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Serie A

Vedi Tutte
Serie A

La Fiorentina stende il Milan: Alonso-Ilicic show e 2-0

La Fiorentina stende il Milan: Alonso-Ilicic show e 2-0
© ANSA

Rossoneri costretti in 10 dal 37' per l'espulsione di Ely. Gemma incredibile su punizione dello spagnolo nel primo tempo, poi nella ripresa chiude lo sloveno. Primo ko per Mihajlovic

Sullo stesso argomento

 

domenica 23 agosto 2015 21:46

FIRENZE - La Fiorentina stende per 2-0 un Milan opaco e timoroso e si prende i primi tre punti del campionato grazie ai gol di Marcos Alonso e Ilicic (su rigore). Una vittoria meritata quella degli uomini di Paulo Sousa che grazie ad un gioco armonico e fluido sono riusciti a mettere alle corde i rossoneri, certamente penalizzati dall'espulsione di Ely al 37' che ha condizionato la sfida del Franchi. Un rosso per doppio giallo comunque corretto quello assegnato dall'arbitro Valeri con due falli del centrale su Kalinic che hanno costretto i rossoneri di Mihajlovic a gicarsi il duello di Firenze per oltre 50' in inferiorità numerica. E ovvimanete l'uomo in più ha permesso ai padroni di casa di controllare con facilità nella ripresa con il Milan mai veramente pericoloso in attacco se non in qualche sporadica azione. E subito dopo il rosso ad Ely è arrivato anche la gemma di Marcos Alonso: una punizione spettacolare che ha fatto spellare le mani a tutto il Franchi. Poi nella ripresa il rigore di Ilicic che ha chiuso il discorso. Per il Milan un ko che deve far riflettere perché anche 11 contro 11 la squadra di Mihajlovic è sembrata comunque soffrire il gioco veloce e dai grandi ritmi imposto dalla Fiorentina. Per i viola la conferma del grande lavoro fatto dall'ex centrocampista della Juve: la sua squadra gioca un gran calcio e i risultati si vedono.

SOLO FIORENTINA - Mihajlovc per l'esordio in campionato sceglie il 4-3-1-2 con Honda ad impostare per Bacca e Adriano. Dall'altra parte Paulo Sousa si schiera con il 4-3-3 molto offensivo con Kalinic, Ilicic e Bernardeschi a svariare su tutto il fronte. Parte bene la Fiorentina che al 6' con Ilicic va vicino al gol con un tiro da oltre 40 metri ma Diego Lopez non si fa sorprendere e devia in corner. Al 9' primo giallo per Ely che stende senza troppi problemi Kalinic lanciato a rete. Per sua fortuna accanto c'è Romagnoli e l'arbitro decide solo per il giallo. Sugli sviluppi della punizione ci prova ancora Ilicic ma la palla finisce alta sopra la traversa. Al 15' la risposta del Milan che con Bacca approfitta di un disimpegno sbagliato di Alonso e dopo una bella percussione centrale prova la conclusione diretta ma la palla finisce alta sopra la traversa. La Fiorentina però con il passare dei minuti prende il possesso del match e al 20' crea un'occasione incredibile: Kalinic si invola solo davanti a Diego Lopez ma il portiere è bravo ad ipnotizzare l'attaccante viole e di piede respinge la conclusione del croato. Sugli sviluppi dell'azione, poi, è Marcos Alonso a provare il diagonale vincente ma la palla finsce fuori di poco. Al 35' è ancora la Fiorentina a rendersi pericolosa con un bel tiro dalla distanza di Gilberto ma la sfera finisce alta sopra la traversa.

L'EPISODIO DECISIVO - Al 37' poi l'episodio decisivo che cambia la partita: Ely si fa espellere per doppia ammonizione dopo l'ennesimo fallo su Kalinic e Marcos Alonso sulla seguente punizione inventa la parabola vincente che beffa Diego Lopez. Il tiro è all'incrocio e l'ex Real non può nulla. Mihajlovic corre subito ai ripari ed inserisce Zapata al posto di Honda per irrobustire la difesa dopo il rosso ai danni del centrale. Prima dell'intervallo il Milan non riesce a reagire e rischia di capitolare ancora ma prima Zapata e poi Diego Lopez mantengono minimo lo svantaggio.

RADDOPPIA ILICIC, VIOLA SHOW - Nella ripresa l'uomo in più favorisce chiaramente la Fiorentina e già all'8' i viola sfiorano il raddoppio ma Ilicic non chiude e Lopez respinge di piede. È solo il preludio al gol che arriva un minuto dopo. Al 9' infatti l'altro episodio che chiude la sfida: Romagnoli stende Ilicic e Valeri assegna rigore e giallo per l'ex Roma. Dal dischetto va Ilicic e lo sloveno non sbaglia. È una mazzata per il Milan che in 10 e sotto di due gol alza definitivamente bandiera bianca. La Fiorentina infatti controlla senza patemi la sfida e prova a più riprese il tris per calare il sipario. Nel Milan Adriano ci prova quando ne ha la possibilità ma il brasiliano al 62' si fa anticipare da buona posizione da Astori (subentrato a Roncaglia tre minuti prima) che è bravo a chiudere evitando la rete che avrebbe riaperto la sfida. Al 64' i rossoneri protestano per un rigore non assegnato d Valeri e il fallo di Gonzalo Rodriguez effettivamente sembrava passibile di penalty. Paulo Sousa al 67' cambia anche Ilicic, un po' stanco, e mette dentro Mario Suarez per dare maggiore concretezza al centrocampo. Anche Mihajlovic getta nella mischia Nocerino per Bertolacci provando a puntare sull'intensità e il pressing. Ormai però la sfida è indirizzata e il Milan non ne ha più per recuperare la situazione. Finisce 2-0, con il Franchi ad intonare i classici 'olè' ad ogni passaggio viola, e se la squadra di Sousa può godersi un momento d'oro (dopo l'ottimo pre-campionato) il Milan deve fare i conti con il primo ko della stagione alla prima gara ufficiale. Per Mihajlovic è obbligatorio rialzarsi subito.

Per Approfondire

Commenti