Serie A

Vedi Tutte
Serie A

Serie A, Empoli-Inter 0-1: spietato Icardi, nerazzurri in testa

Serie A, Empoli-Inter 0-1: spietato Icardi, nerazzurri in testa
© Getty Images

La squadra di Mancini comincia l'anno con una vittoria pesante e torna al primo posto della classifica: battendo il Sassuolo domenica sarà campione d'inverno

Sullo stesso argomento

 

mercoledì 6 gennaio 2016 19:54

EMPOLI (FIRENZE) - L'Inter si riprende il primo posto della classifica e comincia il 2016 con tre punti che pesano, sul campo di un Empoli vivo e avversario tosto per chiunque. Allo stadio Castellani, la squadra di Mancini serve la specialità della casa, un successo per 1-0, il nono stagionale in Serie A. I nerazzurri si confermano cinici e spietati perché alla prima occasione utile vanno a segno, poi gestiscono il vantaggio grazie a una difesa di ferro e a un Handanovic decisivo. L'Inter torna in testa, con un punto di vantaggio sulla Fiorentina e tre sulla Juventus, in attesa del Napoli che può restare a meno uno: battendo a San Siro il Sassuolo, domenica all'ora di pranzo, sarà campione d'inverno.

Serie A, risultati 18ª giornata e classifica

LE SCELTE DI MANCINI - Mancini si affida a Icardi al centro dell'attacco, reparto completato da Ljajic e Perisic. Non c'è Jovetic, che parte dalla panchina. A centrocampo, senza Melo, spazio a Kondogbia e Brozovic, quest'ultimo beccato qualche giorno fa al volante con il tasso alcolemico alto e senza patente. Nell'Empoli l'assenza che pesa è quella di Tonelli: al suo posto c'è Barba.

PRIME SCHERMAGLIE - L'Inter cerca di allargare il gioco e passare per le fasce laterali, ma l'Empoli è squadra tra le più organizzate, difficile da sorprendere. Sulle palle inattive poi i padroni di casa sono sempre pericolosi: al 17' Handanovic è pronto sulla punizione di Maccarone. 

HANDANOVIC PROTAGONISTA - Il portierone nerazzurro salva il risultato anche venti minuti più tardi, mettendo le mani su una conclusione dalla distanza di Buchel. Gli avversari non gli risparmiano entrate al limite e, in un paio di occasioni, è necessario l'intervento dello staff sanitario dell'Inter.

CINICA INTER - L'Empoli ha più coraggio, gioca meglio nel complesso. Il centrocampo formato da Zielinski, Buchel e Paredes ha quantità e tanta qualità, Saponara cerca di continuo le giuste imbucate per Maccarone e Pucciarelli. Ma l'Inter ha tanti campioni e ha una caratteristica micidiale: è spietata. Tant'è che alla prima vera occasione passa in vantaggio. Perisic, dalla sinistra, supera Laurini con un doppio passo e mette al centro un pallone basso sul quale Icardi arriva prima di tutti: è 1-0 e per il capitano nerazzurro è l'ottavo gol in Serie A con 12 tiri nello specchio. 

ANCORA HANDANOVIC - Handanovic è ancora protagonista in apertura di ripresa, su un diagonale di Saponara respinto in calcio d'angolo. L'Empoli è vivo, aggressivo, e l'Inter deve fare attenzione. Cresce Perisic e nasce proprio dai suoi piedi la risposta interista. Il croato va in fuga sulla fascia sinistra e mette al centro per Ljajic, che si fa anticipare da Mario Rui; la palla arriva a Brozovic che calcia di destro, ma non trova la porta.

BRIVIDO ZIELINSKI - Giampaolo mischia le carte poco prime del 20' della ripresa: inserisce Livaja e Croce per Maccarone e Buchel. Le forze fresche fanno bene all'Empoli, che sfiora il pareggio con Zielinski, impreciso da buona posizione.

EPISODIO CONTESTATO - Al 72' proteste della squadra di casa per un contatto tra Murillo e Pucciarelli in area, ma l'arbitro Celi non concede il rigore. L'Empoli continua a provarci fino alla fine, ma l'Inter si difende senza affanni e porta via tre punti che pesano. La sconfitta con la Lazio è un ricordo lontano, l'Inter è tornata.

SERIE A, EMPOLI-INTER 0-1: TABELLINO, CRONACA E STATISTICHE

Articoli correlati

Commenti