Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Serie A

Vedi Tutte
Serie A

Serie A, Inter-Cagliari 1-2: Icardi flop, Melchiorri show

Serie A, Inter-Cagliari 1-2: Icardi flop, Melchiorri show
© Getty Images

L'argentino - contestato dalla curva per un capitolo della sua autobiografia - sbaglia il rigore del possibile vantaggio nel primo tempo. Nella ripresa segna Joao Mario, poi l'attaccante rossoblù ribalta la partita

Sullo stesso argomento

di Davide Palliggiano

domenica 16 ottobre 2016 14:58

MILANO - Ti aspetti che Icardi tiri fuori gli attributi e ti ritrovi con un eroe inaspettato: Federico Melchiorri. L'attaccante marchigiano, che a gennaio compirà 30 anni, viene schierato per la prima volta da titolare in Serie A. Segna un gol, ne propizia un altro. E' soprattutto grazie a lui che il Cagliari di Rastelli espugna in rimonta San Siro (2-1), spedendo l'Inter e il suo capitano nel baratro. La vittoria, per De Boer, manca dal 21 settembre (a Empoli). Per il Cagliari è il terzo successo di fila, quello che vale addirittura il sorpasso in classifica ai nerazzurri.

INTER-CAGLIARI 1-2: STATISTICHE E TABELLINO

ICARDI CON LA FASCIA - Nonostante le polemiche per il capitolo della sua autobiografia, con almeno 4 striscioni dedicati in Curva Nord, Icardi scende in campo dal 1' e con la fascia di capitano, quella che gli Ultras gli chiedono di togliere. Nel Cagliari, invece, non c'è Borriello, ma Melchiorri dall'inizio a far coppia con Sau. La prima occasione è per gli ospiti, con un colpo di testa di Ceppitelli (deviato in modo decisivo da Perisic) che sfiora l'incrocio dei pali al 4'. Poi l'Inter prende in mano la partita: Candreva da un lato, Perisic dall'altro, tengono in costante apprensione la difesa del Cagliari, che non riesce mai a far ripartire il contropiede.

IL RIGORE SBAGLIATO - Al 25' quella che potrebbe essere la svolta, ma non è. Rizzoli, arbitro addizionale al seguito di Valeri, vede una "carezza" di Bruno Alves a Icardi, che rovina a terra. L'arbitro "titolare", richiamato dal suo assistente, assegna il rigore, che Icardi sbaglia calciando a lato. Apriti cielo. San Siro diventa un turbinio di sentimenti: c'è chi si rammarica, da chi vorrebbe consolarlo, chi sotto sotto gode per l'errore di Maurito. Tre quarti di stadio, comunque, è con lui. con la sola Curva Nord a fischiarlo. Poi è la solita partita: l'Inter che fa girar palla e allarga sulle fasce, Candreva e Perisic crossano, ma non trovano mai nessuno al centro dell'area di rigore, dove comanda Bruno Alves.

SUPER HANDANOVIC - Nella ripresa scende in campo un altro Cagliari, più spregiudicato. A sventare il vantaggio dei rossoblù di Rastelli ci pensa Handanovic, con un doppio intervento su Melchiorri e Sau al 54'.

VANTAGGIO INTER - Ma nel miglior momento del Cagliari, arriva il vantaggio dell'Inter. Perisic crossa, Joao Mario tira, Storari risponde, ma la palla resta a un metro dalla porta e il portoghese ha il tempo per fiondarsi su in scivolata e firmare l'1-0 al 56'.

ANCORA HANDANOVIC - Il Cagliari reagisce, ma deve fare i conti ancora una volta con Handanovic, oggi in versione "Benji Price" con berretto. Al 57' lo sloveno para un fulmine di Di Gennaro, centrale, ma forte da far paura a tutti, tranne che a lui. Rastelli, preso dallo sconforto, mette dentro Borriello per Sau. De Boer risponde con Gnoukouri per Banega, oggi meno ispirato del solito.

ICARDI, ALTRO ERRORE - E Icardi? Si mangia un altro gol al 69', di testa, da pochi passi. Uno di quelli che in una partita normale segna 10 volte su 10, quando è sereno.

GOL SBAGLIATO... - E il calcio è crudele, si sa. Tempo due minuti dall'errore dell'argentino e arriva il pari del Cagliari. Di Gennaro prova un filtrante, Murillo sporca la traiettoria della palla e mette in condizioni Melchiorri di battere Handanovic da pochi passi (71').

INTER A DUE PUNTE - De Boer prova quindi a vincerla con Eder al posto di Candreva, mentre Rastelli chiede ai suoi di non arretrare e cambia Di Gennaro con Barella (77'). Di occasioni per i nerazzurri, però, non ne arrivano, e allora l'olandese mette dentro anche Jovetic per Ansaldi. Il risultato? Il gol lo sfiora il Cagliari, con un colpo di testa di Melchiorri che finisce a lato di pochissimo.

MELCHIORRI SHOW - L'atteggiamento rossoblù viene premiato all'85', quando Handanovic combina una mezza frittata. Prima esce male su traversone dalla sinistra, poi sul cross basso di Melchiorri (deviato da Murillo), si butta il pallone dentro la porta. Gioisce l'attaccante schierato a sorpresa da Rastelli, alla prima da titolare in Serie A, all'alba dei 30 anni. San Siro è terra di sogni rossoblù.

Articoli correlati

Commenti