Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Serie A

Vedi Tutte
Serie A

Serie A, Napoli-Pescara 3-1: Mertens che spettacolo

Serie A, Napoli-Pescara 3-1: Mertens che spettacolo
© Getty Images

Al San Paolo decidono i gol nella ripresa di Tonelli (47'), Hamsik  (49') e del belga (85'), alla 12ª rete in campionato. Per gli ospiti solo il gol della consolazione di Caprari al 94' su rigore: la squadra di Sarri tiene il passo della Roma (sempre a +3) e resta sopra alla Lazio di un punto

Sullo stesso argomento

 

domenica 15 gennaio 2017 15:53

NAPOLI - Il Napoli continua a volare in campionato. Dopo il successo contro la Samp arriva un'altra bella vittoria contro il Pescara per Mertens e compagni che al San Paolo stendono per 3-1 gli abruzzesi e fanno festa, nonostante l'assenza di Diego Armando Maradona. Il muro eretto da Oddo regge solo per 45' poi nella ripresa si scatena il Napoli delle grandi occasioni che prima sblocca con Tonelli e poi chiude con Hamsik e Mertens (12° gol in campionato). Con questi tre punti la squadra di Sarri tiene il passo della Roma (sempre a +3 dopo il successo di misura a Udine) e resta sopra di un punto alla Lazio (vittoria in rimonta contro l'Atalanta).  

LE SCELTE - Sarri schiera Mertens in attacco come "falso nueve" con Insigne ad impostare la manovra e Callejon sulla fascia pronto ad inserirsi negli spazi creati dai compagni e lasciati dalla difesa del Pescara. Oddo invece punta tutto sul nuovo arrivato Gilardino schierato accanto a Caprari.

FOTO, NAPOLI-PESCARA: L'EMOZIONI DEL MATCH



POCHE OCCASIONI - Il Napoli è subito vivo con Insigne al 3' che sfiora il vantaggio ma la palla viene deviata in angolo. Il Pescara però non ha paura nell'impostare la manovra e il Napoli soffre in alcune situazioni il palleggio degli abruzzesi, faticando a far ripartire l'azione. Sui ritmi alti però la squadra di Sarri va a nozze e con Hamsik, all'8', sfiora il gol: bravo Bizzarri a deviare in corner. Al 15' ci prova Callejon in spaccata al centro dell'area ma lo spagnolo parte con un attimo di ritardo e la palla finisce fuori. Al 35' tocca ancora a Insigne metterla in mezzo per Callejon ma Bizzarri è bravo ad intuire il movimento dello spagnolo e anticipa sventando il pericolo. È l'ultimo sussulto di un primo tempo senza troppe emozioni.

TUTTO SULLA SERIE A - CLASSIFICA SERIE A

RIPRESA EMOZIONANTE - Nella ripresa però c'è in campo un altro Napoli e al 47' arriva subito il gol del vantaggio: cross perfetto di Jorginho su punizione e stacco di testa prodigioso di Tonelli che beffa Bizzarri. L'1-0 dà nuove certezze al Napoli che mette in mostra tutte le sue qualità. Al 49' infatti arriva il colpo del ko che chiude il match: Zielinski lancia perfettamente Hamsik che in posizione regolare trova il varco giusto per raddoppiare. Peraltro il bis era già nell'aria da qualche secondo con Callejon che aveva mancato qualche attimo prima il raddoppio. Il Pescara, invece, ha protestato tantissimo sull'1-0 per un presunto fallo di Tonelli su Gilardino. Gavilucci però ha fatto proseguire e sul ribaltamento di fronte è arrivata la rete del 2-0.

BIZZARRI PROTAGONISTA - Il Pescara in ogni caso resta vivo e con Gilardino al 67' sfiora il gol del 2-1 ma la palla va sul fondo. Molto grave l'errore di Strinic in fase di disimpegno che sostanzialmente serve all'ex Empoli la la palla giusta per pungere. Pochi minuti dopo è Insigne ad impegnare Bizzarri ma il portiere si salva in angolo. Al 73' tocca a Callejon cercare il tris ma la conclusione è poco precisa e finisce fuori. Passano solo 3' ed è Jorginho ad andare ad un passo dal gol ma la conclusione dai 18 metri si stampa sulla traversa dopo la deviazione prodigiosa di Bizzarri. All'81' è ancora Mertens a dare spettacolo ma la palla finisce di pochissimo sul fondo. È solo questione di tempo però perché il belga trova il tris all'85': stupenda l'azione lanciata dallo stesso Mertens (al 12° sigillo in campionato) con Allan (subentrato a Zielinski al 65') bravissimo a capire le intenzioni del compagno e a servirlo all'interno dell'area. Il 3-0 chiude il match, con il Pescara che accorcia nel finale solo con il calcio di rigore trasformato da Caprari che fissa il 3-1 finale.

NAPOLI-PESCARA 3-1: TABELLINO E STATISTICHE

Articoli correlati

Commenti