Serie A

Vedi Tutte
Serie A

Serie A Sampdoria-Juventus 0-1. Decide il gol di Cuadrado. Si ferma Dybala

Serie A Sampdoria-Juventus 0-1. Decide il gol di Cuadrado. Si ferma Dybala
© Getty Images

Nona vittoria nelle ultime dieci partite per Allegri che consolida il primato in classifica. Record di minuti in bianconero per Buffon. Infortunio muscolare per l'argentino

Sullo stesso argomento

 

domenica 19 marzo 2017 14:50

ROMA - La marcia-scudetto della Juve non conosce soste (nove vittorie nelle ultime dieci), e prosegue anche dopo l'ostacolo Sampdoria, superato con un agile 1-0 grazie al gol di Cuadrado in avvio di partita. Qualche brivido nella ripresa per Buffon (che festeggia i record di minuti in bianconero), e primo posto consolidato con la classifica che recita ora 73 punti. Unica nota stonata per la Juve l'infortunio di Dybala, uscito al 28' per un problema muscolare. Infortunio anche in casa Samp, con la partita di Schick, entrato nella ripresa, che dura solo 20 minuti. Per Giampaolo arriva il ko dopo il successo nel derby, complici la giornata no di Muriel decisivo, invece, contro il Genoa, e uno sfortunato Quagliarella.

TORNA PJANIC - Allegri ritrova Pjanic, rimasto a riposo in Champions League. Con lui a centrocampo l'imprescindibile Khedira, mentre in difesa è Rugani a prendere il posto del diffidato Bonucci (dopo la sosta c'è il Napoli). In avanti Cuadrado con Mandzukic, Dybala e Higuain. Per Giampaolo confermatissimo l'eroe del derby Muriel, affiancato da Quagliarella. In porta Puggioni al posto dello squalificato Viviano.

COLPO CUADRADO - La Samp ha, quasi subito, la possibilità di passare in vantaggio ma il diagonale di Quagliarella (tra i migliori dei suoi) termina di poco al lato. Immediata la risposta della Juve, che trova il gol dopo appena setteminuti con Cuadrado che di testa, su cross dalla sinistra di Asamoah, batte Puggioni. La Juve si conferma letale nei primi 15': quello di Cuadrado è il dodicesimo gol arrivato nel primo quarto d'ora di gioco in questo campionato. Puggioni è bravo poco dopo a salvare prima su un possibile autogol di Torreria e poi sulla conclsuione a botta sicura di Mandzukic. Sempre Puggioni è ancora decisivo nell'opporsi al tiro ravvicinato di Higuain, servito involontariamente da Regini.

SAMPDORIA-JUVE: CRONACA, TABELLINO E STATISTICHE

DYBALA KO - La Juve tiene in mano la partita ma, poco prima della mezz'ora, Allegri deve rinunciare a Dybala (problema muscolare). Al suo posto entra Pjaca. La Samp approfitta dell'attimo di riassestamento della Juve, e prova a sorprendere Buffon prima con una conclusione da fuori di Bruno Fernandes e poi con una rovesciata di Quagliarella. Nel finale di tempo, invece, è ancora Puggioni a dire no ad Higuain che si libera bene in area e lascia partire un potente sinistro respinto dal portiere doriano.

SERIE A: RISULTATI E CLASSIFICA

FORCING SAMP - La ripresa si apre con un'occasione per parte. La Samp ci prova con Quagliarella, fermato da un attento Buffon. La Juve replica con Higuain che però sciupa da pochi passi (ed in millimetrico fuorigioco). La Juve abbassa i ritmi, e Giampaolo prova ad approfittarne inserendo Schick per Bruno Fernandes. La Samp resta in forcing, e Muriel manca di poco la deviazione di testa sul cross di Quagliarella. Poco dopo Asamoah deve chiudere tempestivamente su Schick lanciato a rete (l'attaccante si fa male nell'azione e deve lasciare poi il posto a Djuricic).

SERIE A: IL CALENDARIO

RECORD BUFFON - Nessun vero pericolo, comune, per Buffon che al 65' entra di diritto nella storia della Juve con il record di minuti giocati con la maglia bianconera in Serie A (39.681, più i 30 restanti della sfida con i blucerchiati). Nei minuti finali la gara si innervosisce (ammoniti Regini e Dani Alves) e Allegri,dopo l'ennesima, pericolosa, rovesciata di Quagliarella , decide di evitare brutte sorprese inserendo Lichtsteiner per Higuain. La Samp tenta di trovare il pareggio fino all'ultimo dei cinque minuti di recupero concessi da Tagliavento, ma la Juve fa buona guardia e, nonostante l'ultimo brivido con Regini chhe sfiora il gol di testa (facendo infuriare Allegri) si porta a casa i tre punti.

 

Articoli correlati

Commenti