Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Serie A

Vedi Tutte
Serie A

Serie A Astori, dalla Primavera del Milan alla Nazionale

Serie A Astori, dalla Primavera del Milan alla Nazionale

In carriera il capitano viola aveva vestito le maglie di Pizzighettone, Cremonese, Cagliari e Roma

Sullo stesso argomento

 

domenica 4 marzo 2018 12:48

UDINE - Avrebbe compiuto 32 anni il 7 gennaio del prossimo anno. Avrebbe, se la tragedia avvenuta nella notte non lo avesse strappato improvvisamente agli affetti, alla famiglia, alla Fiorentina e a tutto il calcio italiano. Davide Astori era  nato a San Giovanni Bianco nel 1987, nella provincia di Bergamo. Da quelle parti aveva mosso i primi passi da calciatore nel Ponte San Pietro Isola, lì dove era finito nel mirino del Milan, che a partire dal 2001 lo aveva integrato nel Settore Giovanile. Da lì, poi gli inizi da calciatore professionista con il Pizzighettone: nella stagione 2006-2007 è uno dei punti fermi della squadra, collezionado 27 presenze. Il Milan poi lo gira ancora in prestito, la stagione successiva, alla Cremonese. Nel 2008, l'approdo al Cagliari, con la definitiva consacrazione e l'esordio nella massima serie, a 21 anni, in occasione della gara dei sardi con il Siena. Al Cagliari, dove colleziona 179 presenze e 3 reti (tra campionato e coppa) resta fino al 2014: il 24 luglio di quell'anno passa alla Roma con la formula del prestito, ma intanto Astori era anche entrato nel giro della Nazionale. In azzurro infatti aveva fatto il suo esordio a 24 ani, in occasione dell'amichevole Ucraina-Italia, giocata il 28 marzo 2011. In Nazionale, prima rete il 30 giugno 2013, nella Confederations Cup, contro l'Uruguay. Con la Roma Davide Astori ha collezionato 24 presenze e una rete: il destino ha voluto che quella rete abbia consentito ai giallorossi di vincere sul campo dell'Udinese, dove Astori sarebbe dovuto scendere in campo oggi. Nell'estate 2015, l'approdo alla Fiorentina, con esordio ufficiale datato al 23 agosto di quello stesso anno. Nell'ultima stagione Astori aveva anche ricevuto i gradi di capitano della formazione gigliata. Il capitano viola lascia la compagna Francesca Fioretti e la figlia, la piccola Vittoria, che oggi ha due anni.

TRAGEDIA NELLA NOTTE: MUORE ASTORI

Articoli correlati

Commenti