Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Serie A

Vedi Tutte
Serie A

Serie A, Spal-Roma 0-3: autorete di Vicari, Nainggolan e Schick, tris per la Champions

Serie A, Spal-Roma 0-3: autorete di Vicari, Nainggolan e Schick, tris per la Champions
© ANSA

I giallorossi vincono al Mazza di Ferrara e mantengono il terzo posto in classifica. Prima rete per l'attaccante ceco

Sullo stesso argomento

di Davide Palliggiano

sabato 21 aprile 2018 16:40

FERRARA - Il Liverpool, vicino alla qualificazione in Champions, snobba il campionato (2-2 con il quasi retrocesso WBA). La Roma non può permetterselo e a tre giorni dalla sfida di Anfield con i Reds mette in mostra una prestazione da applausi e ottiene un risultato netto e per certi versi anche striminzito contro la Spal. Nonostante il massiccio turn over, i giallorossi vincono 3-0 a Ferrara contro una squadra, quella di Semplici, che non perdeva dal 18 febbraio (2 vittorie e 6 pareggi di fila). La notizia positiva arriva dalla prima rete in campionato di Schick, che mette la firma finale sul risultato dopo l'autorete di Vicari nel primo tempo e il gol del raddoppio di Nainggolan a inizio ripresa. 

 Spal-Roma 0-3: statistiche e tabellino

TURN OVER DI FRA - Di Francesco propone per la prima volta Jonathan Silva, al debutto assoluto in giallorosso. Il terzino sinistro argentino compone la difesa a 4 con Bruno Peres, Manolas e Fazio. A centrocampo turno di riposo per De Rossi e spazio a Pellegrini, Gonalons e Strootman. In attacco Nainggolan ed El Shaarawy alle spalle di Schick, con Dzeko in panchina. Semplici si affida invece al solito 3-5-2 con Antenucci e Paloschi in attacco. Il predominio della Roma nel primo tempo è ai limiti dell'imbarazzante per la Spal. I giallorossi creano occasioni da gol a raffica, ma peccano di cinismo. I padroni di casa non creano pericoli ad Alisson, ma protestano al 12' per un presunto intervento di Fazio su Antenucci in area di rigore. Sarà l'unico sussulto degli emiliani, che per oltre mezz'ora vanno in bambola.

EL SHA, QUANTE OCCASIONI - Dall'altro lato, però, c'è un El Shaarawy a dir poco sprecone. Il Faraone, in un minuti, va per tre volte vicino al gol. Prima - grazie a una deviazione di Felipe - sfiora il palo con un destro a giro (22'), poi calcia debolemente al volo sul corner successivo (parata di Meret) e pochi secondi dopo non aggancia in piena area di rigore un filtrante perfetto di Gonalons.

L'AUTOGOL DI VICARI - Quando poi l'italo-egiziano si trasforma in assistman, a sprecare il gol del vantaggio è Lorenzo Pellegrini, che temporeggia in area a pochi metri da Meret e si fa fermare dalla difesa spallina. Al 33', però, il centrocampista romano si riscatta, procurando l'autorete di Vicari nel tentativo di servire Strootman a centro area. E' il gol del vantaggio giallorosso che manda ancor più in tilt la squadra di Semplici, costretto a sostituire al 38' lo stesso Vicari per infortunio (dentro Grassi) e a passare al 4-4-2. 

ALTRI SPRECHI - La Roma domina, la Spal non riesce ad alzare la testa e a ripartire e Gonalons a centrocampo fa ciò che vuole. Il raddoppio, però, non arriva: Pellegrini spreca ancora al 41', poi El Sha si divora un gol su geniale assist di Schick (47') sparando addosso a Meret. Al novero delle occasioni mancate si iscrive anche Nainggolan (destro fuori da buona posizione). E' così che il primo tempo si chiude soltanto 1-0.

NAINGGOLAN RADDOPPIA - Nella ripresa Semplici ritorna al 3-5-2 con l'ingresso di Simic per Schiattarella, ma non cambia nulla, anzi. La Roma raddoppia già al 52' con un colpo da biliardo di Nainggolan, che di destro batte Meret dal limite dell'area (Schick ci mette il piede, ma non la tocca) e di fatto mette sul binario della vittoria la partita dei giallorossi, che al 55' si ricordano anche di avere un portiere. Alisson, fino a quel momento inoperoso, timbra il cartellino con un grande intervento su Paloschi.

LA PRIMA SI SCHICK - Le occasioni mancate, però, continuano ad arrivare. El Shaarawy ci prova in tutti i modi, ma Meret dimostra una certa antipatia nei confronti dell'ex Milan e gli para l'ennesima conclusione al 57'. Tre minuti dopo, però, ecco il tris. Pellegrini crossa, la difesa della Spal è passiva e Schick - di testa - segna il suo primo gol in Serie A con la maglia giallorossa.

LA GIORNATA NO DEL FARAONE - Chi invece non riesce proprio a far centro è sempre El Shaarawy. L'attaccante ci prova anche al 66' con un destro a giro che termina fuori e poi di testa, con un gran tuffo, ma senza fortuna: palo pieno. Semplici, nel frattempo, è costretto all'ultimo cambio: nella giornata nera per i suoi si fa male anche Meret, sostituito da Gomis. La Roma, però, comincia a risparmiare le energie e mantiene il 3-0: tra tre giorni, a Liverpool, c'è la partita dell'anno.

Articoli correlati

Commenti