Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Serie A

Vedi Tutte
Serie A

Serie A, Lazio-Sampdoria 4-0, Chievo Inter 1-2: la corsa Champions continua

Serie A, Lazio-Sampdoria 4-0, Chievo Inter 1-2: la corsa Champions continua

Nelle altre sfide delle 15, importantissima vittoria del Crotone in chiave salvezza. Sorride anche l'Atalanta

 

domenica 22 aprile 2018 17:00

ROMA - Lazio e Inter rispondono alla Roma. La corsa per la Champions continua. Vince anche l'Atalanta con il Torino nella sfida dal sapore europeo contro i granata (e con Mondonico nel cuore). In coda importantissima vittoria del Crotone a Udine.

LAZIO-SAMPDORIA 4-0 (32' MILINKOVIC-SAVIC; 43' DE VRIJ, 85' e 87' IMMOBILE) - La Lazio senza Luis Alberto, squalificato, si affida a Felipe Anderson a supporto del solito Immobile. Nella Samp Giampaolo dal canto suo concede il riposo a Quagliarella non in perfette condizioni a vantaggio di Caprari e Duvan Zapata. Dopo un quarto d'ora Parolo avverte un fastidio muscolare ed è costretto a lasciare il campo per Lukaku. Ma la Lazio non si perde d'animo e inizia a costruire alla sua maniera, schiacciando gli avversari nella loro trequarti. La prima azione pericolosa della partita però e della Samp che al 29' con Barreto impegna Strakosha, bravo anche sulla ribattuta di Torreira. Poi inizia lo show biancoceleste. Il vantaggio arriva al minuto 32: cross perfetto di Radu dalla sinistra dopo un'azione insistita, Milinkovic-Savic si libera della marcatura di Strinic e insacca in tuffo di testa. La Lazio non accenna a diminuire la pressione e al 43' trova il raddoppio: corner perfetto di Felipe Anderson, incornata di Vrij ancora in anticipo su un disastroso Strinic. Nella ripresa la Sampodoria prova a farsi vedere in avanti, Zapata impegna in un paio di occasioni Strakosha poi è costretto a uscire per un problema fisico, al suo posto Quagliarella. Giampaolo cambia tutto il reparto d'attacco, la Lazio allenta la pressione e gestisce il risultato con un buon giropalla fino al triplice fischio. Prima però c'è spazio anche per la doppietta di Ciro Immobile che continua la sfida a distanza con Salah e Messi per la Scarpa d'Oro. Sono 83 gol in campionato per la Lazio (117 in stagione). Tre punti fondamentali per Inzaghi, la corsa Champions con Roma e Inter continua.

Lazio-Sampdoria 4-0: cronaca, statistiche, tabellino

CHIEVO-INTER 1-2 (50' ICARDI, 61' PERISIC, 91' STEPINSKI) - Icardi-Perisic, e l'Inter va. La squadra di Spalletti dopo il 4-0 rifilato in casa al Cagliari vince anche a Verona (2-1) e continua la sua appassionante lotta per un posto in Champions assieme a Roma e Lazio. Spalletti risponde a Inzaghi e lo fa grazie alle reti dei suoi uomini più determinanti dopo una partita che per un tempo (il primo) è stata tutt'altro che semplice. Il Chievo di Maran, infatti, ha fatto di tutto per provare a fermare la marcia nerazzurra e conquistare punti vitali per una salvezza sempre più complicata. Nel primo tempo è Handanovic uno dei protagonisti al Bentegodi con almeno tre parate decisive. Dove non arriva il portiere interista è il palo a salvare Spalletti come sul tiro di Pucciarelli al 13'. Karamoh è il più vivace fra gli ospiti ma né lui, né i suoi compagni riescono mai ad impensierire Sorrentino. Dopo aver vissuto un primo tempo in grande affanno, l'Inter esce alla grande nella ripresa con il gol di Icardi al 50'. L'attaccante argentino è lesto a ribadire in gol un assist sotto misura di D'Ambrosio. Nella circostanza è decisivo il Var che corregge la decisione dell'arbitro Valeri che aveva inizialmente annullato la rete per un fuorigioco dell'esterno nerazzurro. Da questo momento in poi è l'Inter a salire in cattedra e il Chievo a scomparire dal campo. Brozovic sfiora il raddoppio, Perisic lo realizza al 61' al termine di una grande ripartenza finalizzata da un assist geniale di Rafinha. Avanti di due gol, l'Inter si limita a controllare il vantaggio senza grossi affanni, anzi sfiorando a più riprese il tris. A dare una piccola speranza al Chievo è il gol di Stepinski al 90' con un perfetto diagonale ad incrociare. La rete però arriva troppo tardi. Il successo di Spalletti al Bentegodi è il miglior risultato per preparare al meglio il big match del prossimo 28 aprile a San Siro contro la Juventus.

Chievo-Inter 1-2: cronaca, statistiche, tabellino

LE ALTRE - Nelle altre due sfide delle ore 15.00, importante vittoria dell'Atalanta contro il Torino in una sfida dal gusto europeo, 2-1 il risultato finale. Apre le marcature Freuler al 53', pareggio immediato di Ljajic e gol della vittoria di Gosens al 64'. Alla Dacia Arena invece sono sempre i padroni di casa ad andare in vantaggio con Kevin Lasagna dopo 5 minuti. Il pareggio di Simy è immediato al 7', il gol della vittoria di Davide Faraoni all'86'. Per Oddo è l'11esima sconfitta consecutiva. 

Serie A, 34esima giornata: cronaca, statistiche, tabellino

Articoli correlati

Commenti