Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Cagliari-Roma 0-1: Ünder, gol da Champions
© LAPRESSE
calcio
0

Cagliari-Roma 0-1: Ünder, gol da Champions

Una rasoiata del turco sbanca il "Sardegna Arena" e blinda il terzo posto della squadra di Di Francesco. Lopez resta terzultimo e trema

ROMA - Il settimo sigillo della perla turca e la Roma porta via da Cagliari tre punti pesantissimi nella corsa alla Champions. In una serata complicata dal ko di Manolas nel riscaldamento - sostituito da un Capradossi all'esordio assoluto in Serie A - e resa ancora più difficile dagli infortuni nella ripresa di Bruno Peres e dello stesso Capradossi, il segno è quello di Cengiz Ünder, l'attaccante talismano di Di Francesco: quando segna in campionato, i giallorossi vincono sempre.

La classifica di Serie A

CI PENSA GENGO - A Cagliari, come da tradizione è partita di grande intensità fisica: i padroni di casa sono affamati di punti salvezza, Deiola e Farias spaventano Alisson con due belle conclusioni da fuori area nei primi minuti. La replica giallorossa è sull'asse Gonalons-Gerson, il cui assist a Ünder viene sprecato dal turco che a botta sicura spedisce addosso a Lykogiannis. Subito dopo però "Gengo", come lo ha soprannominato Di Francesco, non sbaglia: palla ricevuta da Dzeko, stop appena all'interno dell'area e sinistro da biliardo rasoterra che tocca il palo e si infila in rete. Sono passati 15 minuti, Roma in vantaggio alla prima accelerata.

ALISSON DECISIVO - Gli uomini di Lopez si riportano avanti con rabbia e disperazione - una sconfitta li lascerebbe al terzultimo posto - ma davanti si trovano il solito, insuperabile Alisson di stagione: a lasciare la Roma davanti all'intervallo sono due parate decisive del brasiliano, la prima sul tocco sottomisura di Pavoletti e la seconda - eccezionale, di puro istinto - sulla deviazione di Bruno Peres in area piccola destinata a trasformarsi in autorete. Al 39' però neanche Alisson potrebbe farci nulla se la gran botta da fuori area di un caparbio Deiola non finisse fuori di pochissimo. 

FARIAS, CHE ERRORI! - La ripresa vede un Farias scatenato, almeno fino all'ultimo tocco: il brasiliano per due volte riesce a sfuggire sul filo del fuorigioco alla difesa romanista, la prima ciccando la conclusione dopo aver saltato anche Alisson, la seconda vanificando tutto con un controllo scoordinato solo davanti al portiere. Intanto Di Francesco perde prima Bruno Peres e poi Capradossi: dentro Florenzi e un redivivo Jonathan Silva, con Kolarov centrale improvvisato.

PROTESTE CAGLIARI. ALISSON SALVA SU SAU - A meno di venti minuti dal termine, proteste furiose del Cagliari: Farias soffia il pallone a Florenzi e vola verso Alisson, Kolarov interviene con una scivolata disperata da dietro. Palla in angolo, rabbia dei rossoblù che porta solo al giallo per Ionita. Le immagini televisive non chiariscono la natura del contatto ma solo la posizione, al di fuori dell'area di rigore. E' l'ultima azione degna di nota dell'ex Sassuolo, sostituito da Sau per l'ultimo quarto d'ora. Proprio il nuovo entrato a una manciata di minuti dal termine si trova sul destro il pallone dell'1-1, liberato da un liscio di Kolarov, ma ancora una volta è decisivo Alisson in uscita a salvare la sua Roma. Ultimi cambi: Schick per Ünder, Cossu per Ionita, Han per Padoin. Sei minuti di recupero, altre proteste degli isolani per un intervento di Gerson su Deiola al 96' ma Di Bello non ci sente: alla Roma i punti (ne serve soltanto uno ancora per la certezza della Champions), al Cagliari gli applausi di tutto lo stadio e altre due partite per cercare di acciuffare la salvezza.

Cagliari-Roma 0-1: cronaca, tabellino, statistiche

Vedi tutte le news di Serie A

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti