Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Il 26 novembre il Gran Galà del Calcio
Serie A
0

Il 26 novembre il Gran Galà del Calcio

L'atteso evento, organizzato dall'Aic con Dema4, celebrerà i cinquant'anni dalla costituzione dell'Associazione Italiana Calciatori e premierà i migliori della scorsa stagione.

MILANO - Arriva sui social e online (con una sezione dedicata nel sito Aic) il “Gran Galà del Calcio Aic”, l’esclusivo appuntamento organizzato dall’Associazione Italiana Calciatori in collaborazione con l’agenzia di comunicazione ed eventi Dema4. Nelle pagine Facebook, Instagram e Twitter dedicate troveranno spazio news, foto e video, curiosità e retroscena della storia dell’evento, l’albo d’oro dei vincitori delle sette categorie (squadra dell’anno, calciatore dell’anno, allenatore dell’anno, arbitro dell’anno, giovane della serie B dell’anno, società dell’anno, calciatrice dell’anno), contenuti speciali e contest per prepararsi al meglio all’ottava edizione della cerimonia di consegna dei riconoscimenti AIC che si terrà il 26 novembre 2018 a Milano. Quest’anno l’Associazione Italiana Calciatori festeggia un traguardo storico e molto significativo: cinquant’anni dalla sua costituzione, una bella fetta della storia del nostro calcio. L’Aic è nata ufficialmente il 3 luglio del 1968, costituita da un gruppo di calciatori come Bulgarelli, Mazzola, Rivera, Castano, De Sisti, Losi, Mupo, Sereni, Corelli e Sergio Campana, avvocato. L’idea di costituire un sindacato era nata dall’esigenza di una difesa della figura del calciatore, ancora non ben delineata e sufficientemente tutelata, un sindacato che fosse riconosciuto come interlocutore da Federazione e Leghe e che avesse come propri rappresentanti gli stessi calciatori. Di strada l’Aic, in 50 anni, ne ha fatta davvero molta, prima sotto la presidenza di Sergio Campana e, dal maggio del 2011, di Damiano Tommasi. E dopo i Rivera ed i Mazzola il testimone è passato, negli anni, ai Volpi, ai Guidolin, ai Serena, ai Vialli, ai Ferrara, agli Albertini, ai Gattuso, ai Cannavaro, ai Chiellini, ai Bonucci e molti altri calciatori che hanno scritto, insieme a tutti coloro che hanno collaborato fattivamente con l’Aic in questi “primi” cinquant’anni, pagine fondamentali della storia dell’Associazione.

PRECEDENTI - Qualche numero dalle precedenti 7 edizioni. Il 4–3–3 che ha vinto di più è stato: Gianluigi Buffon (5 volte vincitore della categoria portiere e, l’anno scorso, incoronato come calciatore più votato in assoluto); per la difesa Christian Maggio, Giorgio Chiellini (3 volte) e Leonardo Bonucci, Andrea Barzagli (4 volte); a centrocampo Andrea Pirlo (4 vittorie) e Paul Pogba e Radja Nainggolan (3); in attacco Antonio Di Natale, Zlatan Ibrahimovi? e Edinson Cavani (tutti con 3 “statuette”). Come allenatori, pari merito tra Antonio Conte e Massimiliano Allegri (3 vittorie a testa), mentre dominio assoluto per l’arbitro con Nicola Rizzoli vittorioso 7 volte su 7. La Juventus (con 6 vittorie) e Melania Gabbiadini (con 4) primeggiano nelle categorie “squadra” e “calciatrice”. Infine, al momento, è Andrea Pirlo il calciatore più votato in assoluto (3 volte sul gradino più alto del podio).

Vedi tutte le news di Serie A

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti