Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Juventus, Allegri: «Cristiano Ronaldo? Vedo troppa eccitazione»
© Juventus FC via Getty Images
Serie A
0

Juventus, Allegri: «Cristiano Ronaldo? Vedo troppa eccitazione»

L'allenatore prova a frenare l'entusiasmo per l'arrivo del portoghese: «È un grandissimo campione ma è la normalità. Deve essere la normalità». E poi parla di Bonucci: «Abbiamo cinque ottimi difensori»

NEW JERSEY (USA) - "Non parlo di mercato. A quello ci pensa la societa'. Io dico solo che abbiano cinque difensori buoni, anzi ottimi". Allegri risponde alla domanda su Bonucci così, sottolineando anche alcuni aspetti legati al passato in merito alle incomprensioni con il suo ex giocatore: "Con Leo il rapporto è sempre molto buono, le discussioni fanno parte del lavoro". Il mister parla poi del lavoro svolto dalla squadra nella trasferta statunitense per l'ICC. "Stiamo lavorando bene qui negli USA, soprattutto sulla fase difensiva".

Il baby acquistato dalla Juventus

Juventus, Allegri: «Cristiano Ronaldo? Vedo troppa eccitazione»
© Juventus FC via Getty Images

"Dopo la tourneé, la squadra si trovera' l'8 agosto e avremo dieci giorni per preparare l'esordio in campionato" conferma Allegri che punta molto sulla sfida contro il Benfica per testare i suoi uomini. Uno di questi e' Cancelo. "Per noi sara' un buon test contro una squadra di livello internazionale. Cancelo e' un giovane con le potenzialita' per diventare uno dei migliori terzini al mondo" afferma il tecnico toscano che sulla formazione che schierera' inizialmente contro i lusitani, rivela: "Domani giocheremo con il 4-4-2, con Cancelo a destra, Beruatto a sinistra, Chiellini in mezzo e devo scegliere l'altro centrale.Quindi Pjanic, Khedira, Marchisio, poi Bernardeschi, Favilli e Pereira. In porta giocheranno un tempo Szczesny e uno Perin".

Cancelo si apre: «Allegri mi sta aiutando»

Immancabile la domanda sul grande colpo di mercato di questa estate, Cristiano Ronaldo. "E' un valore aggiunto per noi. Ha esperienza internazionale, un grandissimo giocatore e sono felice di poterlo allenare" afferma mister Allegri. "Questo sara' un anno ancora piu' difficile per noi: le squadre saranno piu' agguerrite perche' veniamo da tante vittorie e inoltre e' arrivato un giocatore straordinario come Cristiano. Affrontarlo per gli avversari sara' uno stimolo in piu'" aggiunge prima di pigiare sul freno: "Vedo troppa eccitazione in giro e questo non fa bene.Cristiano Ronaldo e' un grandissimo campione, ma e' la normalita'. Deve essere la normalita'". Infine a chi gli chiede cosa si siano detti al loro primi incontro, il tecnico dei bianconeri risponde: "Abbiamo parlato della felicita' con cui e' stato accolto e della scelta fatta, ma era un momento di vacanza per lui e non abbiamo parlato di calcio". (In collaborazione con Italpress)

Vedi tutte le news di Serie A

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti