Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Serie A
0

Juventus-Inter, i numeri della sfida Ronaldo-Icardi

Vivono entrambi per il gol: il re 2018 aspetta l’ultimo capocannoniere di A per il primo incrocio ufficiale nella loro carriera

Precedente 2 di 4 Successiva

Juventus-Inter, i numeri della sfida Ronaldo-Icardi
© Getty Images

CRISTIANO RONALDO - Gol, gol e ancora gol. Cristiano Ronaldo vuole percorrere la via più semplice e a lui più congeniale per brindare nel migliore dei modi al suo primo derby d’Italia contro l’Inter, per vincere il suo primo scontro diretto con Icardi e per rispondere alla beffa del Pallone d’Oro sfumato. Il fenomeno è intenzionato a ripristinare al più presto le gerarchie, vuole tornare a sollevare tra 12 mesi quel trofeo dorato e luccicante che è stato suo già 5 volte e che certifica tangibilmente chi è il migliore di tutti. CR7 persegue ogni giorno la missione di dimostrare al mondo di essere il più forte, si allena e si prepara in modo maniacale, e per questo non c’è spazio per rabbia o rancore verso gli scettici che non l’hanno votato. Il piano di battaglia è lineare: continuare a fare ciò che ha sempre fatto e che a nessun altro riesce come a lui. Tradotto: gol, gol e ancora gol, appunto. Per guidare la Juve sul tetto d’Italia e d’Europa. Vincere tutto per convincere tutti.

NUMERO UNO - D’altra parte, i numeri testimoniano che nel 2018 non c’è nessuno come lui. Nessuno in Europa ha segnato come Cristiano, che è il miglior marcatore nei cinque principali campionati europei nell’anno solare. La statistica dice: 32 gol in 29 partite tra Real Madrid (22 in Liga) e Juve (10 in A). Ronaldo si lascia dietro tutti, a cominciare da Messi, che finora ha totalizzato 28 reti in 31 partite con il Barcellona in Liga. Seguono Thauvin del Marsiglia, con 24 gol in 30 gare di Ligue 1, Suarez del Barça (24 gol in 32 partite) e, più staccati, Salah del Liverpool (22 gol in 29 match di Premier League), il laziale Immobile (22 centri in 30 gare), Lewandowski del Bayern (21 gol in 25 turni di Bundesliga). Icardi è a 20 gol in 26 partite di A, che diventano 23 allargando il conteggio a tutte le competizioni disputate nel 2018. Ebbene, anche in questa classifica CR7 mette tutti in fila: tra campionato e coppe, il fenomeno portoghese ha segnato 39 volte. Ancora meglio di Messi, 2° con 37 centri, e di tutti gli altri bomber del continente. Lewandowski, Salah e Immobile sono tutti a quota 29, Thauvin a 28, Griezmann a 27, Suarez e Kane a 25, Neymar a 23, proprio come Icardi.

CHE NUMERI - E allora, pronti per la sfida tra Cris e Maurito. Cristiano ci arriva con numeri da capogiro. Il prossimo traguardo dello juventino - il più impiegato finora da Allegri con 18 presenze e 1.549 minuti tra campionato e Champions - è raggiungere quota 40 gol nell’anno solare. È il primo passo verso nuovi orizzonti, perché Ronaldo fa un pensiero anche alla classifica cannonieri: al momento è in testa con Piatek (10 gol dopo 14 partite). Con la rete di sabato a Firenze, CR7 ha eguagliato uno dei più grandi bomber della storia bianconera, John Charles. Il gigante gallese era stato infatti nel 1957/58 l’ultimo attaccante juventino a raggiungere quota 10 gol in 14 gare nel primo campionato a Torino. E ci sono due cose che ancora mancano a Ronaldo da quando è in Italia. Il gol di testa, visto che in serie A ne ha realizzati 6 di destro e 4 di sinistro (e col destro ha trafitto anche il Manchester United in Champions), e il primo centro su punizione. Con i rigori ha già preso confidenza contro Empoli e Fiorentina. Due al momento le doppiette, contro Sassuolo ed Empoli. Ma c’è dell’altro: ai gol Cristiano ha aggiunto finora 5 assist, 25 occasioni create, 429 passaggi positivi (30,64 di media a match), 99 tiri totali, 39 dei quali nello specchio della porta. Questo è soltanto l’aperitivo, Ronaldo non è sazio. Gol, gol e ancora gol. Per confermare al mondo di essere il migliore di tutti.

Juventus, Allegri snobba il derby d'Italia

Precedente 2 di 4 Successiva
Vedi tutte le news di Serie A

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti