Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Cagliari furioso: «Panatta ha insultato Sau e tutti i sardi»
Serie A
0

Cagliari furioso: «Panatta ha insultato Sau e tutti i sardi»

L'ex tennista azzurro, che poi si è scusato, è finito nella bufera per aver definito «sorcio nero» l'attaccante rossoblù autore del gol del 2-2 al 95' contro la Roma

ROMA - Cagliari-Roma continua a far discutere. Il giorno dopo la partita rocambolescamente pareggiata nel finale dai sardi - che erano sotto di due gol e in nove uomini - nella bufera è finito Claudio Panatta, accusato dal Cagliari di aver offeso Sau«Questi - ha detto l'ex tennista azzurro in tv durante "Quelli che aspettano Quelli che il calcio" su Rai 2 - giocavano in nove e non puoi distrarti e prendere un gol così: erano cinque difensori dietro, la palla è passata in mezzo ed è arrivato 'sto sorcio nero che ha segnato». Parole, quelle dell'ex campione della racchetta e grande tifoso giallorosso, dettate dalla delusione per la vittoria incredibilmente sfumata ma che hanno scatenato l'ira della società sarda: «Insultare Marco Sau è un’offesa al nostro bomber e a tutti i Sardi. Panatta campione solo quando giocava», è stata la risposta data dal Cagliari attraverso il proprio profilo Twitter. A quel punto l'ex tennista ha provato a fare retromarcia spiegando durante la stessa trasmissione che non voleva offendere l'attaccante rossoblù ma solo sottolinearne le qualità, «sbucato da dietro come un topolino in maniera molto repentina e agile»

 

Vedi tutte le news di Serie A

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti