Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Atalanta, Gomez come De Rossi: non indossa la fascia da capitano della Lega
© LAPRESSE
Atalanta
0

Atalanta, Gomez come De Rossi: non indossa la fascia da capitano della Lega

Nel debutto contro il Frosinone, il Papu è sceso in campo con la sua fascia personalizzata: «Quella della Lega era troppo grande»

ROMA - «Noi giocatori contiamo sempre meno». Suonava da monito il rammarico con il quale Papu Gomez accoglieva la decisione della Lega di far utilizzare a tutti i capitani la stessa fascia. Come accade in altri campionati, come la Premier League, e come accade per le competizioni Fifa, da quest'anno in Serie A si avrà un'unica fascia omologata fornita dalla Lega con la scritta "Capitano" in blu su uno sfondo bianco. Niente più personalizzazioni, niente più riferimenti calcistici o extra, per dar spazio ad una novità che ha fatto storcere a molti tifosi il naso. Basti pensare a Pezzella, capitano della Fiorentina, che non potrà più indossare la fascia di Astori. Ma non c'è solo rammarico, ieri infatti si è avuto un primo caso di infrazione alla regola: nel match dell'Olimpico tra Torino e Roma, De Rossi è sceso in campo con la sua fascia di capitano: una fascia rossa semplice all'esterno, ma che all'interno racchiude tutto l'amore per i giallorossi: «Sei tu l'unica sposa mia, sei tu l'unico mio amor», una scritta che solo lui può leggere. Sulla condotta del giocatore la società aveva fatto sapere di non voler prendere provvedimenti, così come la Lega che al momento ha deciso di non multare il numero 16 della Roma.

ALTRO CASO DI INFRAZIONE - Sulla scia di De Rossi anche il Papu Gomez, capitano dell'Atalanta, che nel posticipo contro il Frosinone non ha rispettato l'obbligo della fascia uguale per tutti. Il numero 10 della "dea" ha infatti deciso di indossare la propria personalizzata, grigio mimetico con il logo e la data di nascita dell'Atalanta. Il motivo? Lo ha spiegato lo stesso Papu: «La fascia della Lega era troppo grande per il mio braccio, me la devono mandare più piccola». «Non ho mai mancato di rispetto a nessuno con le mie fasce, ma purtroppo nel calcio di oggi contiamo sempre meno» aveva postato su Instagram con grande rammarico dopo il comunicato. Cosa deciderà di fare ora la Lega?

Atalanta-Frosinone, stasera primo Monday Night

Vedi tutte le news di Atalanta

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti