Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Benevento

Vedi Tutte
Benevento

Serie A Benevento, la protesta dei tifosi: «In campo con la Primavera»

Serie A Benevento, la protesta dei tifosi: «In campo con la Primavera»
© LaPresse

A Marassi i sostenitori giallorossi senza drappi, con il Genoa torna capitan Lucioni

 

venerdì 22 dicembre 2017 17:16

BENEVENTO - Con il morale a pezzi dopo la pesante sconfitta interna contro la Spal, il Benevento è partito alla volta della Liguria in vista della partita in programma domani allo stadio Marassi contro il Genoa. Dopo la diciassettesima sconfitta in 18 partite, la squadra di De Zerbi è stata oggetto di una dura contestazione iniziata con i fischi e i cori di scherno domenica scorsa e proseguita con un durissimo comunicato della "Curva Sud". L'ala dura del tifo organizzato giallorosso ha esaurito la pazienza e in un documento dai toni forti ha parlato di società "incapace" e giocatori "indegni" aggiungendo l'invito al presidente Vigorito a mandare in campo i giovani della Primavera nella trasferta di Genova, dove non saranno esibiti né drappi, né vessilli giallorossi come forma di protesta da parte del nugolo di temerari (un centinaio) che si sobbarcherà i tanti chilometri che separano il Sannio dal capoluogo ligure. Clima difficilissimo all'interno della squadra, solo leggermente addolcito dal rientro dalla sospensione per doping di capitan Fabio Lucioni: fuori dal match contro il Toro, contro la squadra di Ballardini sarà subito titolare al centro della difesa accanto all'albanese Djimsiti. Ad essere relegato in panca dovrebbe essere Costa. E' difficile che De Zerbi accantoni il modulo 4-3-3, visto che in passato nemmeno la difesa a tre gli ha dato le risposte sperate. E' partito regolarmente con la squadra D'Alessandro che si è allenato pochissimo in settimana a causa di un problema al quadricipite: dovrebbe però stringere i denti e partire dall'inizio nel tridente assieme a Ciciretti (altro bersaglio dei tifosi a causa dell'accordo che appare ormai raggiunto con il Napoli) e ad una punta centrale, ruolo per cui sono in ballottaggio Puscas e Armenteros.

TUTTO SUL BENEVENTO

PROBABILI FORMAZIONI

Articoli correlati

Commenti