Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Bologna

Vedi Tutte
Bologna

Diawara: «Vero, Corvino ha mantenuto la promessa»

Diawara: «Vero, Corvino ha mantenuto la promessa»
© Getty Images

Il centrocampista: «Mi ha provato a Lecce nella sua Academy e poi da San Marino mi ha preso per il Bologna»

 

mercoledì 30 settembre 2015 15:06

BOLOGNA - Amadou Diawara, primo calciatore guineano della storia del Bologna, chiede fiducia ai tifosi: "Sappiamo di dovere lavorare ancora di più e meglio, se ora non facciamo punti questa è l'unica maniera per migliorare. Abbiate fiducia in noi, vedrete che ce la faremo. La Juventus è una grande squadra, domenica sarà emozionante giocare in casa loro e non semplice, ma noi stiamo lavorando bene e anche se i risultati non stanno arrivando io per domenica sono molto fiducioso. Con questo gruppo mi trovo molto bene, mi stanno aiutando tutti, in allenamento e in partita, dal portiere all'attaccante".

 

LA STORIA - "Io giocavo in Guinea da ragazzo, in una squadra parrocchiale, mi ha portato in Italia il mio agente, poi il Direttore Corvino mi ha provato a Lecce nella sua Academy per una settimana - continua Diawara - Mi aveva promesso che mi avrebbe portato con sè, infatti poi ha mantenuto la parola e da San Marino mi ha preso per il Bologna, non poteva tesserarmi subito appena arrivato lui qui in quanto io ho lo status di extracomunitario. Io sono tranquillo qui a Bologna, mi trovo tanto bene e sono contento di avere scelto così. Modello? Mi piace molto Yaya Tourè, mi ispiro a lui e vorrei tanto seguire le sue tracce. La qualità non ha età, io sto lavorando tanto per arrivare ai miei sogni".

Per Approfondire

Commenti