Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Inter

Vedi Tutte
Inter

Spalletti: «Champions? Ce la giocheremo fino in fondo»

Spalletti: «Champions? Ce la giocheremo fino in fondo»
© LaPresse

Il tecnico dell'Inter: «Decisiva l'ultima con la Lazio? E quella con la Juventus non è importante?»

 

domenica 22 aprile 2018 17:50

ROMA - «Non so se sarà decisiva l'ultima partita con la Lazio, so che ce ne sono altre veramente importanti, a partire da quella di sabato contro la Juventus: se nelle prossime due partite, una fa sei punti e l'altra uno, va fuori dai giochi per la Champions. Noi dobbiamo riuscire a migliorare di volta in volta: dall'ultimo confronto è venuto fuori che si sono resi conto di poter arrivare in fondo. Se si fa una valutazione complessiva sono nelle condizioni di arrivarci. Dentro ci deve essere qualche contrasto in più, qualche situazione gestibile meglio e il carattere forte di prendersi delle responsabilità e fare delle giocate. L'analisi di questi mesi giocati dice che ce la possiamo giocare fino in fondo». Luciano Spalletti lo dice dopo la sofferta vittoria di Verona contro un Chievo che nel finale ha sfiorato il 2-2.

«Icardi e Perisic sono giocatori nostri e importanti per la squadra - sottolinea il tecnico dell'Inter parlando, a Premium Sport, dei due a segno al Bentegodi -. Quando però la squadra porta la palla sulla linea di porta, la punta lì ci deve essere: è merito suo sicuramente ma prende il vantaggio dei meriti della squadra. Mauro è un giocatore forte che ha fatto dei gol importanti, come Ivan, ma è la completezza del gioco che fa la differenza. Alla fine non abbiamo gestito bene la palla e siamo andati in difficoltà. Rafinha? Ha fatto una grandissima partita sotto l'aspetto del far salire la squadra e del tenere palla, ha fatto chiusure anche difensive dove a volte ognuno si gestisce il proprio orticello. Lui - continua - invece è uscito lungo, è andato a pressare, ha fatto corse orizzontali con la guida della palla per far salire la squadra e insieme a Brozovic che ha fatto una grande partita ci hanno dato una mano importante». (in collaborazione con Italpress)

Articoli correlati

Commenti