Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Inter, Spalletti: «Dobbiamo giocarcelo lo scudetto ma la Juve è davanti»
© Inter via Getty Images
Inter
0

Inter, Spalletti: «Dobbiamo giocarcelo lo scudetto ma la Juve è davanti»

L'allenatore nerazzurro soddisfatto del mercato: «Sento di avere una squadra più forte dell'anno scorso»

MILANO - E' un Luciano Spalletti soddisfatto quello che si presenta davanti ai microfoni alla vigilia del primo match contro il Sassuolo. «Siamo in buone condizioni, usciamo dalla fabbrica senza dover usare ulteriori prove - ha spiegato l'allenatore nerazzurro -. Siamo pronti per andare a giocare contro chiunque tentando di vincere. Sento di avere una squadra più forte di quella dell'anno scorso. Al di là del mercato, è una squadra che ha delle conoscenze, dobbiamo migliorare la classifica della stagione scorsa».

SCUDETTO - Parlando di lotta scudetto, Spalletti stila le gerarchie di inizio anno: «Anti Juve? Faccio il mio lavoro al meglio possibile ma almeno non si voglia dar vinto lo scudetto alla Juventus ancor prima di iniziare. Bisogna andare a giocarselo lo scudetto: noi, Milan, Roma, Napoli e Lazio possiamo provare a lottare per lo scudetto perché ci siamo rinforzati tutti. C'è la Juve che è più forte e altre 5 che possono andare a contendere lo scudetto e noi siamo tra queste cinque. Mi soddisfa il fatto che siano entrati dei giocatori di livello "interista". Pressioni? Le ho gestite tutte qualche anno fa, ora è tutto un piacere e tutta un'eccitazione». Parlando di obiettivi da raggiungere Spalletti non si sbilancia: «Dobbiamo posizionarci in un confronto europeo di quelli importanti, l'obiettivo è vincere più partite possibili in campionato e rimanere in Champions League a lungo. Possibilmente offrendo un bello spettacolo sia come comportamento che come gioco di squadra».

VERSO IL SASSUOLO - Nella passata stagione il Sassuolo ha creato molti problemi ai nerazzurri: «E' sempre stata una gara molto difficile per noi, è una partita dura, durissima. Non ci sono più gare per andare a mettere a posto la squadra, ci sono solo quelle che contano». Spalletti poi ha parlato dei giocatori alle prese con problemi fisici: «Nainggolan? Ho una rosa importante, lui sta recuperando e non dobbiamo sbagliare nel recupero (non è stato convocato, ndr). Perisic e Vrsaljko? Non hanno giocato neanche un'amichevole, dobbiamo ragionare in maniera corretta considerando anche lo sviluppo della partita. Skriniar è in dubbio».

Ufficiale: l'Inter e Spalletti insieme fino al 2021

Vedi tutte le news di Inter

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti