Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Juventus

Vedi Tutte
Juventus

Juventus, Allegri: Bentancur sarà la sorpresa della Serie A

Juventus, Allegri: Bentancur sarà la sorpresa della Serie A
© Getty Images

Il tecnico alla vigilia della sfida con il Genoa: «Dispiace per Marchisio. Asamoah non convocato? Sta valutando la partenza. Se a Barcellona vinciamo...»

Sullo stesso argomento

 

venerdì 25 agosto 2017 13:50

ROMA - «Il girone di Champions non mi preoccupa, il sorteggio è quello e dobbiamo affrontare squadre e fare punti per passare il turno. Mi dispiace per Marchisio perché stava riprendendo, i medici dicono che ha bisogno di un mese, mi dispiace non averlo a disposizione. Ho Sturaro, Bentancur, Matuidi, Khedira, Pjanic, ho giocatori a sufficienza per affrontare la prossima partita. Asamoah non convocato perché è in partenza? Partenza imminente no, ma sta facendo delle valutazioni insieme alla società in vista della chiusura di mercato. Douglas Costa? Devo ancora decidere se domani inizierà o no. Si sta integrando, come Matuidi, come sono molto contento di Bentancur, è cresciuto molto e può essere la sorpresa del campionato. Bernardeschi anche è cresciuto molto, De Sciglio sta ritrovando un po' di sicurezza». Così Massimiliano Allegri nella conferenza stampa prima della partita contro il Genoa. «Domani è una partita da vincere, non sarà facile perché a Marassi abbiamo sempre fatto fatica , l'anno scorso per non far fatica abbiamo preso tre gol in mezz'ora...Partita importante da vincere per affrontare la sosta in serenità, alla ripresa avremo il Chievo e poi inizierà la Champions. Loro in casa giocano molto aggressivi, dovremo stare attenti».

MARCHISIO FUORI UN MESE

DIFESA E MERCATO - «Mercato? Al momento i giocatori che ho sono quelli che ho convocato. E mi sembra che l'anno scorso abbiano fatto bene. Sono entrati giocatori giovani, di sicuro avvenire e di grandi potenzialità tecniche che devono seguire un percorso, abbiamo una base solida, ora il mercato non ha senso. Rugani? Ha molte chance di partire titolare, quest'anno per lui è importante perché avrà possibilità di giocare molto, abbiamo quattro difensori centrali e tutti saranno molto impegnati. De Sciglio eventuale alternativa a sinistra per Alex Sandro se dovessero esserci emergenze in stagione, Chiellini resta centrale».

SCHEMI DI GIOCO - «Cercherò di mettere in campo può fare l'interno di centrocampo, Sturaro lo stesso...Il 4-3-3 è venuto fuori perché nell'ultima mezz'ora ho messo tre giocatori offensivi, dipende anche da chi gioca in attacco. A volte giocheremo a 2 a centrocampo, a volte a 3, a volte a 3 e mezzo...Dipenderà molto dalle condizioni dei giocatori e dalle caratteristiche. Possiamo ritornare con la difesa a 3...Non escludo niente. Domani giochiamo con 4 dietro, poi vedremo se giocheremo a 2 o 3 al centro».

CHAMPIONS E SCUDETTO - «Sfida affascinante con il Barcellona, è un vantaggio giocare l'andata in casa loro perché in caso di vittoria abbiamo molte possibilità di passare il turno. Il passaggio del turno si decide nelle trasferte di Atene e Lisbona. Sono due squadre che hanno un pedigree europeo, giocare lì non sarà facile ma dovremo fare punti. Scudetto? Il Milan, insieme a Juventus, Inter, Napoli e Roma lotterà per i primi quattro posti. Hanno fatto un mercato importante e per il bene del calcio italiano sono tornati a lottare per le posizioni importanti».

Articoli correlati

Commenti