Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Juventus

Vedi Tutte
Juventus

Allegri: «Napoli-Inter? Visto che non possono perdere entrambe spero in un pari»

Allegri: «Napoli-Inter? Visto che non possono perdere entrambe spero in un pari»
© ANSA

Il tecnico della Juventus perde Matuidi: «Si è fermato per un affaticamento. L'estetica non mi interessa, ora contano i punti. Dybala è sereno»

Sullo stesso argomento

 

sabato 21 ottobre 2017 13:46

TORINO - «Matuidi si è fermato nella rifinitura di stamane, ha accusato un affaticamento e non sarà della partita». Queste le parole in conferenza stampa di Massimiliano Allegri, tecnico della Juventus, alla vigilia della sfida di campionato contro l'Udinese. Matuidi, bloccato da un risentimento al flessore dà forfait mentre Marchisio sarà arruolabile: «Al Friuli saremo come i vecchi tempi, 16 giocatori di movimento più tre portieri. De Sciglio? Da lunedì sarà con la squadra. Howedes anche da lunedì comincerà piano piano a lavorare con i compagni», ha proseguito Allegri. 

Nessun dubbio su Rugani, nonostante qualche panchina di troppo in questo inizio di stagione: «Ho fatto delle scelte, perchè durante l'allenamento avevo visto che magari non mi offriva quelle garanzie che cercavo e perché davanti ha dei campioni come Barzagli, Chiellini e Benatia. Daniele però ora è in una buona condizione e domani giocherà».

Cosa sta succedendo a Dybala? «Niente. E' tornato dall'Argentina giovedì, non stava bene, ha avuto un mezzo attacco influenzale, quindi l'avevo lasciato a casa. Venerdì si è ripresentato e ha giocato solo mezz'ora con la Lazio. Per quanto riguarda quelle che sono le cose fuori dal terreno di gioco, Paulo è un ragazzo che ha carattere, che saprà gestirle al meglio. Paulo è molto sereno e sta bene anche fisicamente. Domani gioca».

«Dobbiamo affrontare una partita per volta e fare dei punti, perché ne abbiamo persi già 5 per strada. E' un momento delicato perché abbiamo dei giocatori che devono recuperare la condizione. Dobbiamo raccoglierci, lavorare bene, mettere da parte le bellezze estetiche della partita e portare via più punti possibili nelle prossime 4-5 gare». Massimiliano Allegri quindi chiede una Juve pragmatica da qui alla prossima sosta, a partire dalla gara di domani contro l'Udinese. «Udine è sempre una tappa particolare, andiamo lì sempre in un momento delicato, anche per loro perché hanno bisogno di punti e faranno una partita fisica, molto più attenta che in altre occasioni. Bisognerà farsi trovare pronti ed essere all'altezza, è una squadra fisica e con buone individualità tecniche». 

«Napoli-Inter? Spero nel pareggio visto che tutte e due non possono perdere...». Il tecnico bianconero non si nasconde, confessando di tifare per la X nel big match di stasera al San Paolo. «Il Napoli sta confermando quello che ha fatto negli ultimi anni, è cresciuto molto, anche in Europa, basta vedere la partita contro il Manchester City dove ha dimostrato di poter competere con le big d'Europa. Spalletti è un grandissimo allenatore, un valore aggiunto per l'Inter, hanno un'ottima solidità e giocatori importanti davanti. Sono due squadre che assieme a Roma, Milan e Lazio ci ritroveremo fino in fondo anche se alla fine per il titolo se la giocheranno in tre». E a proposito dei rossoneri, «il Milan sta attraversando un momento di mancanza di risultati ma verrà fuori e si ritroverà in cima a lottare per un posto importante».

Articoli correlati

Commenti