Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Juventus

Vedi Tutte
Juventus

Allegri: «Il Napoli resta la favorita per lo scudetto»

Allegri: «Il Napoli resta la favorita per lo scudetto»
© Juventus FC via Getty Images

Il tecnico della Juventus: «Per andare oltre alla leggenda non basta fare cose normali e non bastano giocatori bravi ma meravigliosi come quelli che ho io a disposizione: sono ragazzi straordinari che sicuramente lotteranno fino alla fine per il titolo»

Sullo stesso argomento

 

venerdì 1 dicembre 2017 23:21

ROMA - Allegri si gode la vittoria al San Paolo dopo essersi sgolato per 90' in panchina: «Per noi questo è stato un bel test - dice il tecnico della Juventus ai microfoni di Mediaset Premium - i ragazzi sono stati bravi, sono partiti bene soprattutto nel primo tempo davanti e nella ripresa in fase difensiva.

Dietro abbiamo concesso pochissimo, è stata una bella vittoria per uno a zero contro il Napoli, che non era semplice. È un bel risultato ma ora dobbiamo pensare alla Champions perché ci giochiamo gli ottavi di finale. Nel calcio correre non è indispensabile, ma aiuta. Dobbiamo trovare una condizione migliore per poi giocare meglio».

NAPOLI RESTA FAVORITA - Per Allegri il Napoli resta la favorita per lo scudetto: «Poi c’è da fare i complimenti al Napoli che ha fatto una grande partita, è ancora la prima favorita per lo Scudetto perché è in testa e perché gioca benissimo. Noi per vincere dobbiamo arrivare a marzo in condizione e fare cose oltre l’ordinario. La partita di Douglas Costa e Benatia? Douglas Costa è un giocatore straordinario, a livello tecnico fa delle cose che gli altri non fanno.

Anche Benatia ha fatto molto bene, è in un’ottima condizione anche se l’ho ripreso in una situazione. Però per andare oltre alla leggenda non basta fare cose normali e non bastano giocatori bravi ma meravigliosi come quelli che ho io a disposizione: sono ragazzi straordinari che sicuramente lotteranno fino alla fine per il titolo».

GRUPPO STRAORDINARIO - «Il pragmatismo della Juve ha battuto il possesso del Napoli? No ha vinto una squadra di giocatori straordinari che per sei anni hanno vinto e che quest’anno vogliono andare oltre alla leggenda. Poi le partite di calcio non sono solo una questione di possesso ma anche di strategia. Possiamo giocare con un difensore in più, dipende anche dalle partite ma alla fine le gare si vincono in difesa».

 

 

Articoli correlati

Commenti