Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Marotta: «Abbiamo vinto anche col Var. Poi dicono che la Juventus ruba...»
© Juventus FC via Getty Images
calcio
0

Marotta: «Abbiamo vinto anche col Var. Poi dicono che la Juventus ruba...»

L'ad bianconero: «Siamo sempre stati tacciati di avere rubato i risultati, questo campionato ha dimostrato che con Var o senza Var la Juventus è sempre vincente»

TORINO - Avanti con Allegri, oppure no. Il dilemma si ripresenta in casa bianconera, anche dopo la conquista del settimo scudetto consecutivo e la quarta accoppiata campionato-Coppa Italia. Per il momento siamo alla fase delle schermaglie verbali: "Se non mi mandano via, resto anche il prossimo anno", ha detto l'allenatore, nella festosa notte all'Olimpico di Roma. E oggi Beppe Marotta, a.d. e direttore generale della Juventus, ha ricordato il contratto con il tecnico, che scadrà solo nel 2020, ma non ha escluso di fatto un divorzio consensuale: "Sappiamo che questo (il contratto, ndr) è relativo". "Il rapporto tra la società e Allegri ha funzionato al massimo, credo che si possa continuare", ha precisato Marotta, lasciando però molta suspense e la porta aperta, con il rimando all'incontro in agenda "la prossima settimana".

Chiellini: «36 scudetti» ma in studio: «Sono 34...»

Dopo la festa, che la Juventus vorrebbe fare in città oltre che all'Allianz Stadium, nella passerella con il Verona, il presidente Andrea Agnelli, Marotta e Allegri si vedranno per la decisione definitiva. "Faremo le valutazioni partendo dalla volontà dell'allenatore", ha spiegato il dg bianconero. "Tutto dipende dagli stimoli", aveva detto giorni fa il tecnico, restando sul generico, a proposito delle sue decisioni a fine stagione, quest'anno come tutti gli altri precedenti. E se l'ennesimo assalto alla Champions alla guida della Juventus è uno stimolo più che valido, lo è anche cominciare un'esperienza all'estero, in un altro campionato prestigioso, come la Premier League.

La Juve guarda al futuro: giovani e motivazioni i diktat

Senza più incombenze di risultati, Allegri avrà tutto il tempo per riflettere, mentre la Juventus celebra quello che è anche il primo scudetto con la Var: "Era importante vincerlo anche quest'anno, ci siamo riusciti. - ha rimarcato Marotta - Siamo sempre stati tacciati di avere rubato i risultati, questo campionato ha dimostrato che con Var o senza Var la Juventus è sempre vincente. E' uno strumento utilissimo, va perfezionato e vanno estesi i campi di intervento".

La vera differenza a trovare la spinta verso l'ennesimo trionfo in Italia, sono state, secondo Marotta, le critiche: "Più ci attaccavano più ci caricavamo. La Juventus ha questa grande forza, di resistere a critiche qualche volta eccessive, che si trasforma poi nella nostra capacità di non morire mai". 

Vedi tutte le news di Juventus

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti