Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

La proposta di Agnelli: «Più gare di Champions e meno di campionato»
© Juventus FC via Getty Images
Juventus
0

La proposta di Agnelli: «Più gare di Champions e meno di campionato»

Il presidente dell'Eca e della Juventus spiega le sue idee per rimodellare il calcio europeo

TORINO - In un'intervista al quotidiano inglese "The Guardian" Andrea Agnelli spiega come vorrebbe rimodellare il calcio europeo. L'idea di fondo è quella di giocare più gare di alto livello, e quindi guadagnare di più, espandendo il format della Champions League: «Vogliamo tutti più gare internazionali e meno di campionato oltre a una riduzione delle gare perché non si può andare oltre a un certo numero». L'idea del presidente dell'Eca sarebbe quella di mantenere le 32 squadre ai gironi di Champions League ma dividendole in soli 4 gruppi in modo da avere la garanzia di giocare nella prima fase 14 partite di alto livello, 8 in più rispetto al format attuale. «Si potrebbe aggiungere che le partecipanti alla nuova Champions League potrebbero schierare 6 Under 21 o 6 Under 23 in campionato. Ma sono solo proposte, non c'è un progetto in questo senso».

Juventus, Emre Can poi l'assalto a Milinkovic-Savic

L'IMPORTANZA DEL BRAND - «Oggi tutto è relativo alla visibilità del brand - continua il numero uno della Juventus specificando che in serie A il prodotto ha raggiunto uno dei punti più bassi -. Indipendentemente dal fatto che si parli di una squadra come Manchester United, Real Madrid e Juventus o di una come Legia Varsavia, Sporting Lisbona e Anderlecht, l'obiettivo è sempre quello di avere maggiore esposizione internazionale per sviluppare i nostri brand. Dobbiamo trovare un terreno per dialogare con le federazioni europee, con i campionati europei, con l'Uefa e con le società». Agnelli sa che troverà ostacoli lungo la strada: «Qualsiasi proposta nel calcio non troverà mai il 100% di consenso. Il punto è che gli stakeholder devono sedersi e parlarne. Ci sono problemi di bilancio, di polarizzazione: dobbiamo sederci e parlarne. Questo dovrebbe avvenire sotto l'egida dell'Uefa e ci sarebbero meccanismi di solidarietà».

Juventus, se parte Higuain obiettivi Morata e Cavani

Vedi tutte le news di Juventus

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti