Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Juventus, Allegri: «Bonucci è un nostro giocatore e va rispettato»
© Juventus FC via Getty Images
Juventus
0

Juventus, Allegri: «Bonucci è un nostro giocatore e va rispettato»

Il tecnico alla vigilia della sfida contro la Lazio: «Partita complicata. Leonardo va valutato per quello che fa in campo»

TORINO - «Leonardo è un giocatore della Juventus e va valutato per quello che fa in campo». Massimiliano Allegri presenta la sfida contro la Lazio partendo da Bonucci, per la prima volta all’Allianz dopo il ritorno in bianconero. «Ha sempre messo dedizione e va rispettato – ha detto il tecnico nella conferenza stampa della vigilia -. Domani mi aspetto grande entusiasmo, la Lazio è quella che lo scorso anno ci ha battuti allo Stadium. La partita è complicata a prescindere da chi giocherà».

Allegri: "Bonucci va rispettato"

CRISTIANO - «Ci saranno miglioramenti nell’intesa tra centrocampisti e attaccanti e ciò aiuterà sicuramente Ronaldo. Cristiano? In questo momento gioca, ma ricordatevi che i nostri attaccanti sono quelli della rosa con meno minuti nelle gambe e vanno gestiti. La stagione è lunga. Può giocare in diversi modi ma va sfruttato per le sue caratteristiche, così come tutti gli altri giocatori. È un ragazzo che si mette sempre in discussione e molto competitivo, un campione che si è costruito con lavoro e sacrificio ed è un ottimo esempio per i compagni. Il modulo poi viene di conseguenza. La semplicità è la cosa migliore, ma anche la più difficile».

Allegri: "Anche Ronaldo andrà in panchina.."

LODE A MATUIDI - In conferenza il tecnico ha anche parlato – lodandolo – di Matuidi: «È un giocatore importante, lo ha dimostrato lo scorso anno. È in ottime condizioni ma devo ancora decidere se giocherà. In rosa abbiamo ottimi centrocampisti. Dybala? Non so ancora se giochi. La formazione la sceglierò in base all'allenamento di oggi. Contro il Chievo non c'è stata partita, abbiamo tirato 26 volte in porta, ma nel calcio può succedere di tutto. Gli errori di sabato ci aiutano a drizzare le antenne per trovare più stabilità. Quest'anno per vincere la Serie A serviranno 88-90 punti».

Allegri avverte: "Non c'è da ridere e scherzare"

CANCELO E BERNA - «Cancelo sa fare inserimenti da mezz’ala. È un ragazzo di qualità che sa tirare fuori cose importanti, ma è giovane e deve migliorare soprattutto in fase difensiva. Bernardeschi ha talmente tanto entusiasmo e qualità che può fare tanti ruoli: esterno, mezz’ala, trequartista. In America gli ho fatto fare persino l’attaccante. Conto molto su di lui, ha tanta voglia ed è cresciuto molto».

CHI BATTE I RIGORI? - «I due rigoristi sono Ronaldo e Dybala. Il problema è quando ci sarà una punizione perché vorranno tirarla in 6 o in 7. Cristiano? Credo che dopo il gol all’Allianz si sia instaurato un rapporto di stima e affetto tra lui e i tifosi. Sicuramente ciò ha influito nella sua scelta».

Allegri l'oracolo: "Scudetto a quota 88-90 punti"

Vedi tutte le news di Juventus

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti