Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Juventus, cinque soluzioni per innescare Ronaldo
© AP
Juventus
0

Juventus, cinque soluzioni per innescare Ronaldo

Dai movimenti degli esterni ai triangoli con Dybala: così la squadra deve adattarsi a lui

1 di 6 Successiva

TORINO - Se ci mettiamo nei panni degli allenatori che devono affrontare la Juve, ci viene il mal di testa. Come preparo la fase difensiva? Come posso tagliare i rifornimenti per Ronaldo? Devo prevedere il dribbling secco con triangolo di Dybala? La spizzata con spallata di Mandzukic? Il cross di Cancelo e di Alex Sandro? Il taglio al centro di Cuadrado e Douglas Costa? Il lancio di Bonucci o il “dritto per dritto” di Pjanic? A Verona in attacco c’erano Dybala, Cuadrado, Douglas Costa e Cristiano, la settimana dopo contro la Lazio fuori i primi tre e dentro Bernardeschi e Mandzukic. E’ così tanta (e non solo forte) la Juve che ogni studio, ogni antidoto, ogni tentativo di ostacolarla può risultare vano e per ora lo è stato.

RONALDO E IL GOL - I continui campioni d’Italia hanno giocato due partite vincendole entrambe senza indugi. A Verona, dove hanno rischiato qualcosa di più..., hanno chiuso la gara con 26 tiri. C’è solo un problema che Allegri e la squadra risolveranno in fretta. O meglio, è un problema che si nota da fuori, perché dentro non può essere considerato nemmeno un fastidio. Ronaldo non ha ancora segnato. In Spagna sgranano gli occhi: impossibile che in 180 minuti Cristiano non abbia ancora timbrato il suo personale cartellino, ma così è. La sensazione che abbiamo, dopo aver visto le prime due gare, è che CR7 abbia capito la Juve più di quanto la Juve ha capito lui. E’ solo questione di tempo.

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna del Corriere dello Sport - Stadio

Ecco tutte le opzioni offensive della Juventus con Ronaldo...

Juventus, Cristiano Ronaldo vuole la Champions

1 di 6 Successiva
Vedi tutte le news di Juventus

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti