Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Milenkovic-Andersen: l'identikit è da Juventus
© EPA
Juventus
0

Milenkovic-Andersen: l'identikit è da Juventus

Tra gennaio e giugno la difesa bianconera sarà arricchita con due innesti.Giovani, forti e già in Serie A: il club bianconero entra in azione per il viola e il centrale della Samp

TORINO - Giovani, forti, con margini di crescita e che già conoscano il campionato italiano. La Juventus sta concentrando la sua ricerca di nuovi difensori su questa lista di caratteristiche. Tra gennaio e giugno i movimenti del club bianconero dovrebbero riguardare due nomi che sembrano copiati da quell’identikit: Nikola Milenkovic e Joachim Andersen.

Cristiano Ronaldo re dei tiri in porta

ESTERNO - Il terzino destro della Fiorentina è entrato da tempo nel taccuino della Juve. Il ds bianconero Fabio Paratici sa che Corvino, a suo tempo, non ha sbagliato a puntare sul questo difensore serbo e a investire poco più di 5 milioni per portarselo via dal Partizan di Belgrado. Milenkovic, infatti, dopo un anno di ambientamento è titolare fisso della difesa di Pioli e da mesi è entrato nelle attenzioni di diversi grandi club. In tal senso per lui è stato decisivo l’ultimo Mondiale, perché le tre partite giocate da centrale titolare nel girone ne hanno messo in mostra duttilità e forza. La Juve ha capito che Milenkovic può giocare in più ruoli, che a 21 appena compiuti ha davanti ancora grandi possibilità di crescita e che con una cifra relativamente accessibile si può provare a convicere la Fiorentina (il club viola poi dovrà il 10% dell’incasso al Partizan). Con 35 milioni - che non sono i 55 e oltre che chiede l’Ajax per De Ligt - il club bianconero potrebbe avere un difensore che già conosce il calcio italiano e giovane a tal punto da poter essere aspettato almeno un anno prima di essere valutato definitivamente. La Fiorentina, da parte sua, sarebbe felice per una plusvalenza di oltre 20 milioni.

Juventus a caccia di un nuovo record

Lo sviluppo di questa stagione sarà decisivo per capire affidabilità e grado di sicurezza di giocatori come De Sciglio e Spinazzola: se la Juve decide di rinnovare quel settore, Milenkovic è l’uomo giusto su cui puntare. E già a gennaio potrebbero esserci novità, anche perché un affare del genere prima si imbastisce e poi si chiude, anche qualche mese dopo.

Leggi l'articolo completo sul Corriere dello Sport-Stadio

Vedi tutte le news di Juventus

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti