Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Allegri: «Inter? Più importante lo Young Boys. La Juve non ha ammazzato il campionato»
© Juventus FC via Getty Images
Juventus
0

Allegri: «Inter? Più importante lo Young Boys. La Juve non ha ammazzato il campionato»

Alla vigilia del derby d'Italia l'allenatore bianconero ha qualche dubbio a centrocampo: «Bentancur è in forse, ha un problema alla schiena»

TORINO - «Per la Juventus è più importante la sfida con lo Young Boys di mercoledì che quella con l'Inter. Questa è solo una partita». Alla vigilia del derby d'Italia Allegri prova a ridimensionare l'importanza di uno scontro al vertice che potrebbe accorciare la classifica. «Sono due squadre che insieme al Milan hanno fatto la storia del calcio italiano - ha dichiarato in conferenza stampa l'allenatore bianconero -. E' una partita importante sotto l'aspetto emotivo, tecnico e tattico. L'Inter è una squadra che è cresciuta molto in autostima e al momento con il Napoli è l'antagonista principale della Juventus. Dobbiamo proseguire il nostro percorso con molta calma, la Juventus non ha ammazzato il campionato che si vince solo a maggio. Per vincere servono 30 vittorie e ne abbiamo fatte solo 14 di partite. Ci sono ancora tanti scontri diretti. Che poi tutti tifino contro la Juve, perché il Napoli ha un turno favorevole, e potrebbe avvicinarsi, è normale. Tutti si aspettano, non dico che possa riaprirsi il campionato, ma che ci sia più battaglia». Allegri non lesina elogi agli avversari: «Punto forte Inter? E' una squadra che gioca, che tende ad allungarti. Hanno Icardi che è un finalizzatore straordinario. E' in continua crescita e ha giocatori importanti. Asamoah è uno dei più bravi terzini in circolazione. E' una squadra seria. Spalletti sta facendo grandi cose all'Inter ma le ha già fatte alla Roma e in Russia. C'è da fargli i complimenti».

DUBBIO BENTA - Allegri deve ancora valutare le condizioni di Bentancur che è in dubbio: «Rodrigo ha un problema alla schiena, se mi manca potrei mettere subito Emre che sarà convocato o giocare in maniera diversa. In difesa stanno tutti bene, ci saranno dei cambiamenti di formazione nelle prossime partite. Tridente? L'equilibrio va migliorato, se cominciamo a spaccare la squadra in due diventa un problema. Serve una compattezza di squadra migliore: in questo momento è la cosa che non va bene».

Vedi tutte le news di Juventus

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti