Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Paratici: «Ronaldo? Non è stata la mia trattativa più lunga»
© LAPRESSE
Juventus
0

Paratici: «Ronaldo? Non è stata la mia trattativa più lunga»

Il ds della Juve: «Tevez è stato il mio chiodo fisso. Conte voleva calciatori funzionali al suo gioco, Allegri più elastico»

1 di 4 Successiva

TORINO - È un Fabio Paratici a 360° quello che ha parlato Sky Sport nel primo appuntamento con “Il Codice”, rubrica che prevede cinque interviste ad altrettanti direttori sportivi di Serie A (i prossimi saranno Piero Ausilio dell'Inter, Igli Tare della Lazio, Monchi della Roma e Cristiano Giuntoli del Napoli). Ecco l'intervista al ds della Juve

Qual era il segreto della coppia Marotta-Paratici?
«Credo che fossimo molto ben assortiti, complementari. Nel senso che io mi occupavo di una parte prettamente tecnica, lo scouting, il rapporto con gli agenti, individuare i calciatori».

Alla fine il calciatore lo individuavi tu...
«Sì, poi c’era il confronto con lui, che è una persona molto esperta, che conosce il calcio e che conosce molto bene i numeri, fino a dove si poteva arrivare in una trattativa. Diciamo che la cosa migliore era il fatto di essere ben assortiti. Io portavo avanti fino all’ultima fase, dove lui interveniva con la sua esperienza e mi aiutava a fare meno errori possibili».

1 di 4 Successiva
Vedi tutte le news di Juventus

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti