Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Juventus, Szczesny: «Vincere è l'unica cosa che conta. CR7 è una macchina, Buffon un amico»
© LAPRESSE
Juventus
0

Juventus, Szczesny: «Vincere è l'unica cosa che conta. CR7 è una macchina, Buffon un amico»

Il portiere bianconero parla al canale ufficiale della Lega Serie A: «Siamo meglio dell'anno scorso»

TORINO - Wojiech Szczesny si prepara al ritorno in campo della Juventus, in programma sabato 12 gennaio contro il Bologna in Coppa Italia. Al canale ufficiale della Lega Serie A, il portiere polacco ha parlato oltre che del momento di forma della squadra di Allegri, anche dell'ex compagno di squadra Gigi Buffon e di Cristiano Ronaldo: «Stiamo meglio di un anno fa. Abbiamo conquistato il primo obiettivo stagionale, gli ottavi di Champions. L'obiettivo vero, però, è vincere tutto. È l'unica cosa che conta qui. I risultati dimostrano che stiamo bene, ma conta arrivare a maggio a giocarsi tutti i titoli. Chi ci sta intorno l'ha capito, è per questo che vinciamo». 

BUFFON - Dopo l'addio di Buffon, è Szczesny diventato titolare. Il polacco elogia Gigi e ne sottolinea i pregi: «Lui vinse il Mondiale quando io ero molto giovane ed era già una leggenda. Mi ha insegnato tanto ed è stato piacevole lavorarci insieme, tecnicamente ha un grande impatto con i difensori e le lezioni più importanti le ricevevo durante gli allenamenti e prima delle partite».

CRISTIANO RONALDO E MANDZUKIC -  Nel prosieguo dell'intervista Szczesny esalta Cristiano Ronaldo: «È uno che ha vinto tutto - continua il portiere polacco -. A 33 anni e ancora prende tutto sul serio, anche in allenamento. È una macchina. Ad ogni tiro vuole segnare, tecnicamente è un fenomeno, è determinato come pochi. È speciale». Un giocatore che fa comodo ad ogni squadra, come Mandzukic: «Mario è il tipo di giocatore che serve ad ogni squadra. È il primo a difendere e a far ripartire l'azione: corre per 90 minuto. Ha sempre energia, non si stanca mai. Ti invoglia vedere un compagno dare così tanto alla squadra».

ROMA E TORINO - Un'ultima battuta il portiere polacco la riserva sulla differenza tra Torino e la Capitale: «Roma è una città più grande, più caotica. Qui ci si allena, si mangia e si riposa».

Juventus: Allegri al Real e Zidane in bianconero?

Vedi tutte le news di Juventus

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti