Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Italia

Vedi Tutte
Italia

Serie A Lazio, Lotito: «Mi attaccano ma io presento riforme»

© Getty Images

Il presidente della Lazio: «Gli attacchi ricevuti in questi giorni hanno raggiunto una sistematicità che travalica la fattispecie dell'evento, lasciandomi supporre che dietro alla campagna mediatica montata intorno alla mia presenza al fianco della Nazionale vi sia un chiaro e gattopardesco tentativo di lasciar tutto cosi com'è»

 

giovedì 11 settembre 2014 14:40

ROMA - La "sistematicità" degli "attacchi ricevuti in questi giorni" lascia supporre "un chiaro e gattopardesco tentativo di lasciar tutto così com'è". Lo afferma il presidente della Lazio e consigliere federale Claudio Lotito. Ma "già domani - aggiunge - in Consiglio verranno presentate una prima serie di proposte di riforma".

LOTITO SUGLI ATTACCHI - "Gli attacchi ricevuti in questi giorni hanno raggiunto una sistematicità che travalica la fattispecie dell'evento, lasciandomi supporre che dietro alla campagna mediatica montata intorno alla mia presenza al fianco della Nazionale - presenza che peraltro ci tengo a ribadire, oltre ad essere prevista dal regolamento, non ha mai assunto un carattere invasivo o inopportuno, come già testimoniato più volte da diversi e autorevoli addetti ai lavori - vi sia un chiaro e gattopardesco tentativo di lasciar tutto cosi com'è" afferma Lotito. "Ma le dietrologie non ci scalfiranno. La testa è tutta protesa al rinnovamento del sistema calcio in Italia, attuando quanto prima quelle riforme e quei cambiamenti che ormai sono diventati urgenti e improcrastinabili. È proprio per questo - conclude Lotito - che già domani alla riunione del consiglio federale verranno presentate in tal senso una prima serie di proposte".

Per Approfondire