Lazio

Vedi Tutte
Lazio

Serie A Lazio, sanzione sospesa per la Curva Nord

Serie A Lazio, sanzione sospesa per la Curva Nord
© Bartoletti

La Corte Sportiva d'Appello Nazionale conferma la punizione per laziali e interisti (buu a Rudiger e Koulibaly). Alla prossima violazione c'è la chiusura

Sullo stesso argomento

 

giovedì 11 maggio 2017 17:28

ROMA - La Corte Sportiva d'Appello Nazionale ha respinto i ricorsi di Inter e Lazio relativi alla sanzione dei due settori (secondo anello verde e Curva Nord) per i buu razzisti dei propri tifosi. Lo ha comunicato la Federcalcio, rendendo noto che la Corte ha confermato "la sanzione dell'obbligo di disputare una gara con il settore "secondo anello verde" privo di spettatori (sanzione sospesa)" per l'Inter e, per la Lazio, "la sanzione dell'obbligo di disputare una gara con il settore "Curva Nord" privo di spettatori (sanzione sospesa)". In entrambi i casi la sanzione è sospesa, quindi alla prossima violazione scatterà la squalifica e la chiusura del settore.

TUTTO SULLA SERIE A

LE SANZIONI - Il club nerazzurro è stato sanzionato perché l’80% dei circa settemila spettatori collocati nel "secondo anello verde", al 20' del secondo tempo della gara contro il Napoli hanno indirizzato verso Koulibaly cori espressivi di discriminazione razziale. I laziali sono stati invece sanzionati per i "buu" a Rudiger durante il derby, "in particolare effettuati al 41' del primo tempo e al 47' del secondo tempo" come ha spiegato il giudice sportivo nel precedente comunicato. La Corte Sportiva d'Appello Nazionale ha anche respinto il riscorso della Salernitana per l'ammenda di 10 mila euro e per l'inibizione fino al 30 giugno 2017 inflitta ad Angelo Fabiani e ha disposto un supplemento di indagine nei confronti dell'Hellas Verona, sospendendo in attesa dell'espletamento la sanzione dell'obbligo di disputare una gara con il settore "Curva Sud" privo di spettatori nel prossimo turno casalingo.

Articoli correlati

Commenti