Napoli

Vedi Tutte
Napoli

Serie A Napoli, Higuain: «Campioni d'inverno? Serve esserlo a maggio»

Serie A Napoli, Higuain: «Campioni d'inverno? Serve esserlo a maggio»
© ANSA

L'attaccante azzurro: «Ci meritiamo questo momento, stiamo lavorando tantissimo e bene. Adesso dobbiamo però stare calmi, mancano ancora cinque mesi di campionato e speriamo di continuare così». Hamsik: «Bella soddisfazione essere lì sopra»

Sullo stesso argomento

 

domenica 10 gennaio 2016 17:03

FROSINONE - Gonzalo Higuain mantiene i piedi per terra. Il titolo di campione d'inverno è conquistato ma la strada per vincere lo scudetto a maggio è ancora lunga: «Essere campioni d’inverno non serve a nulla. Serve quando sei campione a maggio. Stiamo tranquilli, ci meritiamo questo momento, stiamo lavorando tantissimo e bene. Adesso dobbiamo però stare calmi, mancano ancora cinque mesi di campionato e speriamo di continuare così».

Higuain è tornato al gol anche su rigore, segno evidente che l'argentino non ha paura di nulla: «Il mister lo ha detto e ho calciato, questo è quello che è successo. La squadra ha fatto una partita straordinaria e ora dobbiamo sfruttare questo momento».

NAPOLI STELLARE A FROSINONE - CLASSIFICA MARCATORI

SULLA CORSA AL CAMPIONATO - Poi il 'Pipita' dice la sua sulla corsa al campionato: «C’è una squadra che mi fa paura più delle altre? Noi stessi siamo la squadra che deve affrontare tutte le partite come una finale e dobbiamo continuare così. Ancora si può crescere tanto».

HAMSIK - Sulla stessa lunghezza d'onda anche Marek Hamsik che dice la sua sulla corsa al titolo finale: «Scudetto? È una bella soddisfazione stare là sopra, non significa niente in questo momento ma sarà importante alla fine del campionato. Oggi siamo contenti, ma non dobbiamo abbassare la testa e dobbiamo continuare così. Io per primo mi sto divertendo sul campo e questa è la soddisfazione più grande. Il Napoli sta giocando un grande calcio e questo si vede in campo e in classifica. Noi i migliori? Sì, sono le nostre partite, i nostri risultati e il nostro modo di giocare a darci la consapevolezza di essere forti. Adesso dobbiamo solo rimanere con questa consapevolezza, così possiamo arrivare in fondo».

Articoli correlati

Commenti