Napoli

Vedi Tutte
Napoli

Napoli, De Laurentiis: «Higuain traditore, ha una cultura piccola»

Napoli, De Laurentiis: «Higuain traditore, ha una cultura piccola»
© ANSA

Il presidente attacca il Pipita: «Indichi quanto vuole, i tifosi non sono stupidi». Sul futuro di Mertens e Sarri: «Dries vuole restare, ma dipenderà dalla moglie. Il tecnico ha una clausola di 8 milioni»

Sullo stesso argomento

 

mercoledì 26 aprile 2017 09:10

NAPOLI - «Credo che Mertens abbia il desiderio di restare a Napoli, ma bisognerà capire cosa ne pensa sua moglie. Se si risolveranno i problemi con lei, non c’è dubbio che Dries rimarrà a Napoli. Noi lo accoglieremo a braccia aperte». De Laurentiis parla del rinnovo del belga – in scadenza nel 2018 - e non solo. In un’intervista concessa a beIN Sports, il presidente tocca anche altri argomenti. A partire da Sarri. «Ha un contratto che lo lega per molti anni, è vero che ha una clausola penale, ma può scattare soltanto tra un altro anno. È di 8 milioni di euro, che non mi sembra neanche poco come penale per andare ad allenare da qualche altra parte».

De Sciglio per due, è sfida tra Juve e Napoli

FOTO - Higuain segna e indica De Laurentiis

KOULIBALY E HIGUAIN – Offerte a Koulibaly? «Il Chelsea arrivò a mettere sul piatto più di 55 milioni di euro, ma a Conte dissi che uno come Kalidou non si poteva vendere. A meno che Sarri non mi dica “puoi cedere chi vuoi perché ho Tizio, Caio e Sempronio che sono altrettanto affidabilissimi”. Higuain può indicarmi col dito per tentare di assolversi di fronte ai tifosi, che però non sono stupidi e capiscono perfettamente le situazioni. Se tu sei una persona di buongusto, non tradisci la squadra dove hai giocato e dove ti sei affermato a livello mondiale per andare ai rivali della Juve. Credo sia una caduta di gusto, qui non c’entra più né il presidente né il fratello del giocatore, ma soltanto la sua cultura che ha dimostrato di essere piccola».

Articoli correlati

Commenti