Napoli

Vedi Tutte
Napoli

Mertens: «Non mi paragonate a Maradona, lui è una leggenda»

Mertens: «Non mi paragonate a Maradona, lui è una leggenda»
© EPA

L'attaccante del Napoli: «Diego ha fatto la storia del calcio, io appartengo ad un'altra categoria. Di Napoli amo tutto. Scudetto? Non ci siamo solo noi e la Juventus»

Sullo stesso argomento

 

giovedì 12 ottobre 2017 21:06

ROMA - «Maradona è una leggenda, si possono fare paragoni con le reti ma non con i giocatori». Parola di Dries Mertens che al Guerin Sportivo ha parlato del paragone con Diego. «E' un confronto che mi onora ma ho tanto rispetto per Maradona: lui è una leggenda che ha fatto la storia del calcio, io appartengo ad un altro livello, quello di Dries: voglio restare con i piedi per terra ed aiutare la squadra».

L'attaccante ha parlato anche dell'amore che prova verso la città di Napoli: «Il calcio è incredibile, la gente lo segue in un modo pazzesca. Adoro il modo di vivere dei napoletani. E poi amo il mare, il clima, amo tutto». Su Milik, il suo compagno di nuovo ko al ginocchio, solo parole di incoraggiamento: «Arek ha avuto una sfortuna incredibile. Siamo tutti con lui». A Mertens non spaventa la sfida contro la Juventus per lo scudetto: «Sono concentrato solo sul Napoli dobbiamo pensare a noi stessi e dare tutto senza guardare gli altri. Comunque la Juve non è l’unica squadra da battere, c'è anche la Roma che ha Nainggolan, belga come me e giocatore in grado di fare sempre la differenza».

Articoli correlati

Commenti