Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

De Laurentiis-Sarri, ci siamo: la clausola scade il 31 maggio
© FOTO MOSCA
calcio
0

De Laurentiis-Sarri, ci siamo: la clausola scade il 31 maggio

Chi vuole l'allenatore deve versare 8 milioni di euro nelle casse del Napoli, con il quale ha ancora due anni di contratto

ROMA - E' arrivato il Sarri-Day: l'allenatore del Napoli e Aurelio De Laurentiis si incontrano nelle prossime ore per parlare e decidere quale sarà il futuro della panchina azzurra. Tecnico e presidente si vedranno alla vigilia della cena (l'ultima?) sociale del club. Un saluto di fine stagione, prima del rompete le righe previsto domenica sera dopo l'ultima gara di campionato con il Crotone al San Paolo, per la quale sono stati già venduti 35 mila biglietti (compresa la quota abbonati). 

LA CLAUSOLA - De Laurentiis proverà a presentare un'offerta per il rinnovo del contratto, che scade tra due anni, fino al 2021 ma che ha inclusa una clausola rescissoria di 8 milioni di euro (pagabile anche l'anno prossimo). Se Sarri vorrà andar via, il club a lui interessato dovrà versare nelle casse azzurre 8 milioni di euro entro il 31 maggio. Nella proposta di De Laurentiis, oltre al rinnovo, c'è anche l'abolizione della clausola. 

I 10 punti dell'incontro Sarri-De Laurentiis - Le 4 alternative a Sarri

#IOSTOCONSARRI - I tifosi, nel frattempo, si sono schierati con lui. Su Change.org è stata lanciata una petizione, che ha raccolto già migliaia di firme, affinché il tecnico si convinca a sposare il progetto. Sui social, invece, spopola l'hashtag #IostoconSarri. In molti, stimolati dalla campagna lanciata dal gruppo "Sarrismo: gioia e rivoluzione", hanno realizzato dei video - poi montati da Gerardo Marino - per fare un ultimo appello all'allenatore che in tre anni ha conquistato - come nessuno in quasi 92 anni di storia - la piazza napoletana.

Napoli, i tifosi lanciano #IostoconSarri

Vedi tutte le news di Napoli

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti