Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Roma

Vedi Tutte
Roma


Roma, rinasce lo storico stadio Tre Fontane

Roma, rinasce lo storico stadio Tre Fontane

Torna operativo l'impianto costruito per le Olimpiadi del 1960 dove la Roma di Liedholm costruì il secondo scudetto della sua storia

 

lunedì 7 dicembre 2015 14:25

ROMA – Una grande festa dello Sport per celebrare insieme l’avvento del Giubileo e la giornata mondiale della disabilità. Tutti in campo per un torneo di calcio integrato* he varerà la rinascita di un impianto storico per lo sport capitolino. Martedì 8 Dicembre il prestigioso Stadio Tre Fontane (Viadelle Tre Fontane 5) riaprirà i battenti per il primo “Torneo della Misericordia”, manifestazione ideata dalla Dabliu Soccer Academy in collaborazione con il Circolo San Pietro, la Parrocchia San Tommaso Moro e l’Associazione Integra Sport 2013, che vedrà la partecipazione squadre formate da ragazzi con varie disabilità e giovani normodotati. Nel giorno che coinciderà con l’apertura dell’anno giubilare, il prestigioso stadio dell’Eur farà da cornice ad un evento fortmemente simbolico, nato per favorire l’integrazione tra ragazzi normodotati e diversamente abili in un clima di condivisione e inclusione. Nell’impianto costruito nel 1960 per i diciassettesimi giochi olimpici di Roma, è tributata anche un’opera di street art a Nils Liedholm, l’ allenatore col quale l’ As Roma conquistò il secondo scudetto della sua storia allenandosi proprio su quel campo: il noto writer Diego Tortora è l’autore di un murales che raffigura il tecnico svedese ed una delle sue celebri frasi “Se la palla l’abbiamo noi, gli altri non possono segnare”.

LO STADIO – In attesa del completamento delle opere più importanti che nel 2016 permetteranno allo storico stadio dell’ Eur di tornare agli antichi splendori, il “Tre Fontane” si prepara per la prima uscita del suo nuovo ciclo. L’impianto costruito in occasione delle Olimpiadi di Roma del 1960 risorgerà completamente grazie al progetto di ristrutturazione e rilancio avviato dalla concessionaria ATI, Associazione Temporanea d’Imprese guidata da Ugo Pambianchi, Amministratore della mandataria Profit N.G., e da questa costituita unitamente alla Polisportiva Dabliu, la Nuova Rugby Roma e la All Volley. Proprio grazie al calcio, al rugby ed altri eventi, il progetto di rilancio si propone di far divenire l’ impianto un punto di riferimento per la città di Roma, anche nell' ottica delle candidature dei Mondiali di Rugby del 2023 e dei Giochi Olimpici del 2024, nonché per il Giubileo del 2025.

IL PROGRAMMA – A partecipare al torneo che si disputerà sul nuovissimo campo dello Stadio Tre Fontane saranno circa cento giovani atleti di otto squadre provenienti da tutto il territorio nazionale: la “S.S.D. A.R.L. Totti Soccer School”, la “Mai soli”, la “Mai soli/Arcobaleno”, la “A.S.D. Albano Primavera”, la “Rcc Tevere Remo”, la “Integra Sport 2013 Circolo S. Pietro – S. Tommaso Moro”, la “Integra sport 2013 Circolo Montecitorio” e la “Integra sport 2013 Asd Spinaceto 70”. Le squadre raggiungeranno l’impianto sportivo dell’ Eur alle 09:00 e saranno presentate alle 09:45, prima dell’ inizio di un’amichevole dimostrativa di 15 minuti tra le rappresentative di Dabliu Soccer Academy e Integra Sport. Il rettangolo di gioco dell’ impianto dell’Eur sarà poi diviso in tre campi più piccoli dove si disputeranno tutte le partite del torneo: le squadre, divise in 2 gironi da 4, saranno composte da 10 ragazzi disabili e 3 partner normodotati e disputeranno delle mini-gare da 15 minuti ciascuna. Alla fine del torneo si svolgerà la cerimonia di premiazione che vedrà la partecipazione di alcune autorità, al termine della quale avrà inizio il “terzo tempo” dove sarà offerto un rinfresco a tutti i partecipanti.

Articoli correlati

Commenti