Roma

Vedi Tutte
Roma

Diretta Lazio-Roma: speciale derby da qui a domenica

Diretta Lazio-Roma: speciale derby da qui a domenica
© Bartoletti

Tutte le news sulla sfida della Capitale minuto per minuto: segui gli aggiornamenti LIVE

Sullo stesso argomento

 

martedì 29 novembre 2016 10:19

20.30 «Sono sicuro che domenica la tifoseria biancoceleste si farà sentire. La Lazio merita di avere vicino la propria tifoseria, che è il 12esimo giocatore in campo. Io spero che i tifosi apprezzino anche quello che sta facendo il presidente Lotito per vincere qualcosa». A dirlo è l'ex presidente della Lazio, Sergio Cragnotti, intervenuto alla presentazione di un libro su Gascoigne. In vista del derby di domenica prossima, il patron dello scudetto plaude alla scelta di puntare su Simone Inzaghi, campione d'Italia sotto la guida di Eriksson: «Credo che tutti quelli che hanno vissuto il grande momento della Lazio - rileva Cragnotti - poi si sono fatti valere nel mondo professionale, come Mancini e Simeone. Inzaghi ha portato alla Lazio quello che gli mancava: un uomo da spogliatoio che sa farsi valere, non solo a livello tecnico ma anche nell'amalgamare la squadra». Quanto alla Lazio di oggi, nella stracittadina contro la Roma, Cragnotti non vede favoriti ma come possibile uomo derby tra le fila di Inzaghi, indica Ciro Immobile: «In questo momento si sta facendo valere, ha portato un valore aggiunto ed è il faro della squadra», osserva l'ex numero uno, che non si esime dal rendere onore al capitano della Roma: «Totti è stato bravissimo - ha concluso Cragnotti -, è un uomo di sport che si è fatto valere sul piano dell'immagine, professionale e come attaccamento alla propria società. Tutto questo lo ha portato a differenziarsi anche da altri grandi giocatori che hanno, però, vissuto epoche più brevi».
19.35 Zeman ha poi pronosticato una grande stagione per entrambe le squadre: «La Roma deve pensare a fare il meglio possibile, ci sono dei vuoti e bisogna trovare la continuità del rendimento – ha detto il grande ex -. Scudetto? La squadra c'è. Lazio da Champions? In questo momento bisogna crederci, poi servirà continuità». E infine ha applaudito Simone Inzaghi: «Su di lui si pensava male, ma la squadra era competitiva, può divertire e giocare a calcio. Lo ringrazio perché sono tra i suoi modelli».
19.30 «Totti deve fare quello che si sente di fare, anche l'anno scorso si diceva che era finito e invece ha portato lui la Roma in Champions». Ne è certo Zdenek Zeman, interpellato sul futuro del capitano a margine della presentazione del libro 'Io & Paul' di Stefano Greco, presso il Circolo Canottieri Lazio. «In campo nel derby? Dipende come sta - ha aggiunto il tecnico boemo, che ha allenato Totti dal 1997 al 1999 e poi nella stagione 2012/13 -, l'ho sentito la scorsa settimana e penso che abbia qualche problemino. Per me rimane sempre il più forte, ma si deve sentire bene». Occhio anche a Dzeko: «Sta facendo bene come all’estero, si fa trovare sempre in area di rigore, magari sbaglia ancora troppe occasioni, anche facili, ma quanto ha fatto finora penso sia molto». Un derby che si preannuncia ancora povero di pubblico tra gli spalti: «È da tempo che il pubblico di Roma si è allontanato – ha continuato Zeman -. I romanisti perché hanno problemi con Pallotta, i laziali con Lotito. Purtroppo per il calcio perché con lo stadio pieno era tutta un’altra cosa».
19.13
18.55
18.36
18.18 Gandini: "Derby va giocato in contesto che merita" Guarda il video
18.02 Un'ammenda di 40 mila euro (con diffida) è stata disposta a carico della Roma dal giudice sportivo "per gli incidenti ed i tafferugli" provocati dai sostenitori giallorossi nei pressi dello stadio di Bergamo, domenica 20 novembre, dopo la sconfitta per 2-1 contro l'Atalanta. Altri 2.000 euro la Roma dovrà pagare "per avere consentito l'ingresso nel recinto di gioco, a gara non terminata, di propri calciatori non inseriti in distinta".
17.40 Il Giudice sportivo di Serie A, in merito alle partite della 14esima giornata, ha squalificato per 2 giornate Fabrizio Cacciatore (Chievo), per avere "al 44° del secondo tempo, a seguito di un provvedimento tecnico dell'Arbitro proferito un'espressione irriguardosa nei confronti del medesimo". Un turno di squalifica per 7 giocatori: Giancarlo Gonzalez, Edoardo Goldaniga e Alessandro Diamanti (Palermo), Gonzalo Rodriguez (Fiorentina), Roberto Gagliardini (Atalanta), Daniele Gastaldello (Bologna), Dries Mertens (Napoli).
17.26 Derby, i biglietti sono un caso. In particolare l'acquisto di più tagliandi. Ma il responsabile marketing della Lazio precisa: «Sono acquistabili fino a un massimo di 4 a persona. Solo la Tribuna Tevere avrà delle limitazioni» Leggi qui
17.05 Marchegiani: "Lazio forte ma non da vertice" Guarda il video
16.44 Rizzitelli: "Questa Roma non ha carattere" Guarda il video
16.25 Lazio e Roma: tutta la storia dei grandi bomber. Da Totti a Chinaglia, da Signori fino a Montella: ecco tutti i cannonieri delle squadre della Capitale Leggi qui
16.09 Il trionfo di Mazzone e dei suoi ragazzi. Un derby che resterà negli annali della storia romanista: la differenza la fecero gli allenatori, mai il differente approccio ad una partita ebbe tanta importanza Leggi qui
15.51 Capitan Totti firma una rimonta super. Sei gol regolari, tre annullati, il giovani Totti che va in rete e la rivincita della Roma dopo quattro stracittadine perse Leggi qui
15.33 Lazio-Roma, che sfida il derby della Capitale sui social! Il social-termometro per la sfida più attesa della stagione è già impazzito. Ecco i numeri della stracittadina romana su Facebook, Twitter e Instagram Leggi qui
15.14 I biancocelesti in 10 dominano la Roma. Un'annata d'oro per la Lazio: 4 derby vinti, Coppa Italia e finale di Coppa Uefa. La Roma chiuderà quarta in classifica Leggi qui
14.54 Signori e Marchegiani accendono la luce. Dal gol "fumoso" a un promettente esordiente. Quando la Roma rischiava la retrocessione e la Lazio concludeva quarta in classifica Leggi qui
14.32 Giannini rimette tutto a posto...Anni ‘70 e ‘80: un altro calcio, altre storie, altre sfide. Ecco come le ricordano i lettori del Corriere dello Sport Leggi qui
14.13 L’amore ricambiato da Nela e Pruzzo. Anni ‘70 e ‘80: un altro calcio, altre storie, altre sfide. Ecco come le ricordano i lettori del Corriere dello Sport Leggi qui
13.55 Un gran gol di Giordano traccia la via. Anni ‘70 e ‘80: un altro calcio, altre storie, altre sfide. Ecco come le ricordano i lettori del Corriere dello Sport Leggi qui
13.37
13.18  Oggi giorno di riposo per la Roma, ma non per Kostas Manolas, difensore giallorosso ancora in recupero da un infortunio, che sta svolgendo un allenamento differenziato, caratterizzato da lavoro con il pallone insieme a Spalletti e corsa insieme al preparatore.
13.05 Dalla nevicata alle squadre miste, 10 derby di Roma da non credere
Domenica prossima sarà ancora Lazio-Roma, una sfida affascinante che in quasi 90 anni di storia ha regalato emozioni e fatti curiosi. Ecco una raccolta dei derby più insoliti Leggi qui
12.50 La Roma si allenerà al Tre Fontane prima del derby. Ad annunciarlo è Roma Radio. Ancora non è stato deciso il giorno, ma la squadra effettuerà una seduta di allenamento nel nuovo-vecchio impianto giallorosso. Sarà aperta una delle due tribune che può ospitare 1.600 persone.
12.38
12.20 Umberto Gandini, amministratore delegato della Roma, ha parlato alla presentazione della partnership tra Roma e Nissan. Queste le sue parole:

“Siamo molto contenti di avere questa opportunità di partnership con un’azienda che investe molto nel calcio e che ha scelto il calcio come piattaforma di comunicazione specialmente con la Champions League. E’ un motivo di particolare orgoglio per Roma e noi della Roma essere stati scelti in Italia come partner della Nissan.
Il derby? Penso che sia facile che non una partita come le altre, ho avuto la possibilità di viverne altre nella mia carriera in un ambiente molto diverso. Il primo derby romano viene in un momento importante con le squadre che stanno dimostrando di essere competitive. Guardo in casa nostra e siamo a 4 punti dalla capolista, abbiamo inanellato una serie di risultati buoni all’Olimpico, giochiamo in trasferta ma all’Olimpico e ci auguriamo di continuare la tradizione positiva. Sarà sentita da entrambe le tifoserie e per me è un battesimo, esperienza nuova. Avendone vissute tante non mi asSetto niente di diverso ma verranno disattese e sarà una partita coinvolgente".

12.02
11.45
11.33

Juan Jesus, difensore della Roma, toccato dalla tragedia aerea della Chapecoense, ha pubblicato su Instagram un messaggio di preghiera e di dolore per quanto accaduto: “Ogni persona è in preghiera per questo momento triste“.

 

Todos em oração nesse momento triste #forçachape @chapecoensereal

Una foto pubblicata da J3SUS (@juan.j3sus) in data:

11.20 Colombia, cade aereo con squadra brasiliana a bordo: ci sono 15 superstiti. Sono 81 i passeggeri del velivolo precipitato vicino a Medellin: tra questi, oltre a 9 membri dell'equipaggio, anche i giocatori della squadra di calcio di serie A brasiliana, il Chapecoense Leggi qui
11.06

LA CURVA SUD
Sempre più lontani «Hanno distrutto la nostra passione»

Una volta c’erano il Commando, i Boys e i Fedayn. E prima ancora il mitico Dante. Quando tifare per la Magica era un fenomeno di costume, un modo di essere. All’Olimpico da qualche anno non si vede più una coreografia, le curve sono vuote e i bambini non si fidelizzano.   Lorenzo Contucci conosce bene la materia. Avvocato penalista ed esperto della legislazione antiviolenza, oltre che tifoso della Roma e abbonato di curva nord. «Ma questo è l’ultimo anno. Non si può più andare allo stadio in queste condizioni».
Che cosa ha portato a questa situazione? «Le barriere collocate due stagioni fa e le multe indirizzate a determinati gruppi di tifosi. Alla seconda contravvenzione non solo scatta il Daspo, ma non si può partecipare a un concorso pubblico o lavorare nella sicurezza. Poi ci sono motivi collaterali, come le perquisizioni invasive».(continua a leggere qui)

10.47 LA CURVA NORD
«Perché saremo pochi all’0limpico» la parola ai tifosi e a chi li rappresenta per capire a fondo le ragioni della protesta
di daniele rindone roma Il dato dei biglietti venduti è secretato dalla società, è dato sapere solo che ne sono stati venduti “pochi”. Settemilacinquecento posti sono disponibili in Curva Nord. Il settore dei laziali, nel derby, non sarà vuoto come l’anno scorso, sarà pieno a metà o poco di più (il totale invece potrebbe aggirarsi intorno a 35 mila spettatori). «Esserci è un dovere, un obbligo di ogni tifoso, sosteniamo la Lazio con carica ed entusiasmo», è stato detto ieri durante la trasmissione “La Voce della Nord” in onda su Radio Sei. Una parte del tifo organizzato ha deciso di tornare all’Olimpico ad inizio stagione e nel derby non mancherà: «L’anno scorso abbiamo ritenuto giusto non entrare nel derby di andata e nel derby di ritorno, la lotta contro le barriere non ha pagato», è stato aggiunto respingendo con forza accuse di «incoerenza». La lotta contro le barriere non si è mai interrotta, continua e continuerà, non è mai stata abbandonata, viene gestita in modo diverso. (continua a leggere qui)
10.28

E alla fine dell’estate spezzarono le curve
La Storia -
Un progetto che risale a tre anni fa sta conducendo all’abbandono dello stadio. In appena due stagioni

 Hanno finito col mescolarsi molte cose in questo calderone bollente che è la desertificazione dell’Olimpico, nel derby e nelle partite limitrofe. La rabbia dei tifosi nei confronti delle società, il prezzo elevato dei biglietti, la pura e semplice scomodità del calcio vissuto sul posto invece che a casa. Una certa stanchezza di tutto questo, l’atteggiamento talora scostante dei vertici dei club nei confronti di una parte del tifo organizzato. Nessuno merita di essere infilato a forza in un unico fascio d’erba, perciò esercitate pure i distinguo che volete tra torti e ragioni.(continua a leggere qui)

10.09

Rivogliamo questi derby
L’insostenibile braccio di ferro tra istituzioni e tifo organizzato sta rovinando anche la partita più affascinante

Era un terreno di coltura per la passione e l’intelligenza, è diventato un vuoto impalpabile. Né carne né sangue in quelle curve. E poca anima. E’ rimasto qualcuno che pensa, ricorda e ha nostalgia dei derby in cui nessuno era solo. La notte ciascuna delle due parti introduceva di nascosto il proprio materiale nelle segrete dell’Olimpico. Di nascosto perché i rivali accusassero l’effetto sorpresa, non perché bisognasse sfuggire allo sceriffo. Erano i derby di cui l’Olimpico era pieno, talmente pieno che non si contavano i biglietti venduti bensì i posti vuoti. Un paio alla volta. Il 25 marzo 2000 a chi risultarono 74.074 spettatori, a chi 74.076 forse perché contarono in due momenti diversi e qualcuno era andato alla toilette. Poco importa: siamo ai limiti della capienza dell’Olimpico. (continua a leggere qui)

09.51 Totti, De Rossi e Florenzi ai tifosi: «Tornate all'Olimpico». I tre giocatori della Roma hanno partecipato a un evento con alcuni tifosi della Curva Sud ai quali hanno rivolto un appello per il derby Leggi qui
09.30

La prima pagina dell'edizione Roma del Corriere dello Sport-Stadio di oggi >>> http://fal.cn/Ewip

 

Articoli correlati

Commenti