Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Roma

Vedi Tutte
Roma

Esclusivo Roma, via le barriere: curve liberate all'Olimpico

Esclusivo Roma, via le barriere: curve liberate all'Olimpico
© Bartoletti

Svolta voluta dal ministro Lotti, martedì vertice al Viminale con i club: la novità già da febbraio

Sullo stesso argomento

 Guido D'Ubaldo

mercoledì 1 febbraio 2017 08:55

ROMA - Dopo quasi due anni di polemiche, appelli e battaglie politiche, una soluzione è in arrivo. Martedì prossimo i massimi dirigenti di Roma e Lazio saranno ricevuti al Viminale per trovare una soluzione alla barriere nelle curve, imposte dall’allora Prefetto Gabrielli e ancora oggi presenti nei settori più popolari dello stadio. I responsabili dei due club romani (Baldissoni per la Roma e Lotito per la Lazio) saranno ricevuti dal ministro Minniti e alla riunione parteciperà anche il ministro dello Sport Luca Lotti, il vero artefice della decisione, che entrerà in vigore già da questa stagione. La scorsa estate era stato il suo predecessore Alfano a cercare di trovare una soluzione. Ma questa volta l’accelerazione voluta da Lotti ha avuto effetto. Il nuovo ministro dello Sport del Governo Gentiloni ha preso a cuore da subito questo problema che ha svuotato l’Olimpico e ha lavorato per cercare di risolverlo. Finora non era stata trovata una soluzione. I dirigenti giallorossi la scorsa estate erano stati ricevuti dal nuovo Prefetto di Roma, Paola Basilone, per trovare un’ipotesi condivisa, spostando le uscite dalle curve ed evitando il disagio delle barriere per i tifosi. Ma non se ne fece niente. E finora è tutto rimasto come era stato deciso da Gabrielli, che aveva scelta la linea dura dall’inizio della scorsa stagione.

TUTTI I COLPI DELLA SESSIONE INVERNALE

LA SVOLTA - Lotti non solo l’ha favorita la soluzione, ma l’ha fatta nascere. L’incontro coinvolgerà direttamente il ministero dell’Interno perché è l’organo preposto che promuoverà l’ordinanza per “abbattere” le barriere. Luca Lotti, empolese e appassionato di calcio, allenatore amatoriale come il padre, è stato sensibilizzato da Luciano Spalletti, corregionale e suo amico di vecchia data. La soluzione entrerà in vigore da questo campionato, probabilmente già in questo mese di febbraio, ma in curva il comportamento dei tifosi dovrà, ovviamente, essere irreprensibile, perché altrimenti le barriere saranno ripristinate immediatamente. Un grande successo per i tifosi, che hanno abbandonato lo stadio come forma di protesta. Le tifoserie di Roma e Lazio saranno sensibilizzate e sono previsti gli appelli dei capitani delle due squadre. Totti ha già dato la sua disponibilità direttamente a Lotti.

Leggi il resto dell'articolo sull'edizione del Corriere dello Sport-Stadio oggi in edicola

Articoli correlati

Commenti