Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Roma

Vedi Tutte
Roma

Roma, Totti non perdona Spalletti: «Mai un confronto e mai ci sarà»

L'ex capitano, ora dirigente, a tutto campo: «Avrei preferito chiudere in un altro modo. Per restare in giallorosso ho rinunciato al Pallone d'Oro, oggi costerei 200 milioni. Per vincere servono i top player»

Sullo stesso argomento
1 di 3

 

martedì 13 febbraio 2018 17:59

ROMA - Tra i 'Signori del calcio' non può non essere menzionato un personaggio come Francesco Totti, campione assoluto e bandiera di una Roma che ora non rappresenta più in campo ma da dirigente. E proprio l'ex numero 10 giallorosso e della Nazionale campione del Mondo nel 2006 in Germania è il protagonista della trasmissione di Sky in onda sabato prossimo. Dalla squadra di Di Francesco al Pallone d'Oro fino al calciomercato, Totti spazia a 360 gradi e torna di nuovo a pungere Luciano Spalletti, suo ultimo tecnico prima del ritiro e attuale allenatore dell'Inter. Ecco in anteprima alcuni dei passaggi più significativi dell'intervista...

Spalletti: «Totti non correva più, gli altri si deprimevano»

Roma, Totti non perdona Spalletti: «Mai un confronto e mai ci sarà»
© ANSA

1 di 3

Articoli correlati

Commenti