Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Roma

Vedi Tutte
Roma

Dzeko out: tutta la Roma spinge Schick

Dzeko out: tutta la Roma spinge Schick
© LaPresse

Nuova chance per il ceco. Con il Torino ha segnato l’unico gol stagionale, ha l’occasione per sbloccarsi

Sullo stesso argomento

di Roberto Maida

martedì 6 marzo 2018 09:47

ROMA - Quarantadue milioni, quattrocentonovantanove minuti. Numeroni di segno opposto. E’ stato valutato tanto, un’enormità Patrik Schick, ma ha giocato poco nel suo primo campionato da attaccante della Roma: l’equivalente di cinque partite e mezza. Beh venerdì può rompere il muro delle sei gare effettive, oltre che dei 500 minuti, perché la squalifica di Dzeko gli offre una nuova occasione.

IL PRECEDENTE - Occasione non banale, visto l’avversario: nel brutto precedente di dicembre in Coppa Italia,che ha aperto ufficialmente la crisi invernale, ha segnato l’unico gol della sua stagione. Contro il Torino peraltro aveva segnato anche lo scorso anno con la maglia della Sampdoria. Magari gli porta fortuna, sicuramente gli offre una chance importante dopo l’esperimento fallito contro il Milan. In questo caso è la necessità, e non una scelta tecnica, a liberare uno sportello sul campo, ma poco cambia. Schick deve ripartire da zero, adesso che ha recuperato una buona condizione fisica, per meritarsi un futuro longevo nella Roma.

ALTERNATIVE - In teoria nel ruolo di centravanti Di Francesco potrebbe riproporre anche il pupillo Defrel, che Monchi aveva acquistato dal Sassuolo proprio con l’idea di affidargli la parte di vice-Dzeko, ma nella penultima conferenza stampa a Trigoria l’allenatore ha specificato di vedere meglio Schick come centravanti. Defrel, semmai, serve come alternativa Ünder, a cui in questo momento è difficile rinunciare (6 gol nelle ultime 6 partite, Champions inclusa).

ROMA, LA RINASCITA SECONDO EUSEBIO

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna del Corriere dello Sport

Articoli correlati

Commenti