Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Roma

Vedi Tutte
Roma

Rammarico Di Francesco: «Roma abbonata a pali e traverse...»

Rammarico Di Francesco: «Roma abbonata a pali e traverse...»
© LaPresse

Il tecnico commenta il pari nel derby: «Lazio brava a sporcare la partita. Manolas, solo crampi. Dzeko insostituibile? Anche lui sbaglia»

 

domenica 15 aprile 2018 23:38

ROMA - «E’ stata inizialmente una partita sporca, non siamo stati bravi sulle seconde palle, poi quando abbiamo spostato Nainggolan dietro le punte siamo migliorati molto. Loro sono stati un po’ più determinati di noi, non è stato facile anche dopo il grande entusiasmo della Champions. Ci teniamo questo punto con un pizzico di rammarico per i legni presi ma in questa stagione siamo abbonati ai pali e alle traverse. Dovevamo essere più lucidi in alcuni tratti della gara. Tutte e due le squadre hanno buttato spesso la palla lunga ma anche perché il derby è una gara diversa dalle altre, nessuna delle due voleva perdere. Bisogna anche dare i meriti alla Lazio che è scesa in campo con grande temperamento, ma non potevo chiedere di più ai ragazzi». Così Eusebio Di Francesco al termine del derby pareggiato 0-0.  

MANOLAS ED EL SHAARAWY - «Come sta Manolas? Ha preso una botta e ha avuto i crampi. Ha giocato lo stesso con la febbre e poi alla fine non ha retto muscolarmente e l’ho cambiato - continua il tecnico - L’ingresso di El Shaarawy? E’ entrato benissimo, nell’ultimo periodo sta facendo molto bene. Nelle ultime gare ha avuto meno spazio rispetto a prima e da Stephan mi aspetto sempre molto».

LE DUE FACCE DELLA ROMA - «Perché in campionato si vede meno la Roma vista in Champions? Perché si vede che è da campionato e non da Champions. Al di là di questo le dinamiche delle gare sono diverse, loro hanno sporcato la partita e l’hanno fatto al meglio. Il Barcellona invece vuole giocare e ti permette di avere un’aggressività diversa: noi abbiamo sempre sofferto le partite sporche. Ma noi dobbiamo sempre avere lo stesso atteggiamento, sia in Europa che in Serie A: bisogna avere sempre lo stesso approccio. Dzeko insostituibile? Vedremo - conclude - dipende anche dalle sue sensazioni. E’ sempre un giocatore pericoloso anche se in alcuni momenti ha sbagliato le scelte». 

Pallotta blinda Alisson: Zero possibilità che lasci la Roma

Articoli correlati

Commenti